TESTIMONI DI GEOVA - Tesi-Antitesi-Sintesi ( 2 ) - Quo Vadis aps

Associazione di aiuto alle vittime di sette e movimenti religiosi
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Vai ai contenuti

TESTIMONI DI GEOVA - Tesi-Antitesi-Sintesi ( 2 )

Archivio
18 maggio 2020
  
TESTIMONI DI GEOVA
Tesi-Antitesi-Sintesi
2

Stai ricevendo “cibo a suo tempo” direttamente da Geova?

I dirigenti del corpo direttivo ti dicono che:
Geova sa di cosa ai bisogno e ti dà quello che ti serve per rimanere spiritualmente forti
e attraverso le pubblicazioni, ti viene fornita un’abbondante provvista di cose spirituali da mangiare e da bere.

Molti di voi si chiedono se tutti i cambiamenti apportati al cibo spirituale di Geova è voluto da Geova o dal corpo direttivo?

I vertici dei testimoni di Geova danno una risposta ai cambiamenti clamorosi che apportano regolarmente più volte alle loro affermazioni, e lo spiegano in una loro pubblicazione: La Torre di Guardia del 1° Giugno 1982, al tema: Il sentiero dei giusti risplende sempre più.
A qualcuno, però, potrebbe sembrare che quel sentiero non abbia sempre seguito un percorso rettilineo. A volte spiegazioni date dalla visibile organizzazione di Geova hanno rivelato aggiustamenti, con un apparente ritorno a precedenti punti di vista. Ma in effetti non è stato così. Si potrebbe fare un paragone con una tecnica che in gergo nautico è chiamata “bordeggio”.

Linee guida e dottrine sottoposte a continui cambiamenti di vita che il tdg è sottoposto regolarmente è inaccettabile, nessuno crede più che è Geova a guidarli con strafalcioni incomprensibili.

Applicano uno strano ragionamento che assomiglia molto al principio filosofico di Hegel sulla dialettica ternaria Tesi-Antitesi-Sintesi.

L’ applicazione del principio filosofico di Hegel avviene in questo modo:

  1. viene formulata la verità di oggi (Tesi).
    Ma poi col tempo si nota che questa tesi ha certi difetti o lacune.
  2. Allora si adotta un argomento diametralmente opposto, la nuova verità (Antitesi). In seguito si riscontra che nemmeno questa posizione rappresenta tutta la “verità”.
  3. E dunque si giunge ad una combinazione dei punti validi di entrambi le posizioni (Sintesi).
Questo trova un riscontro concreto ad esempio in una verità di carattere morale in mezzo ai testimoni di Geova:

  
Il trapianto di organi.
  1. 1963: Il trapianto è lecito perché non vi è implicato alcun principio biblico. (Torre di Guardia del 15.3.1963)
  2. 1968: Il trapianto è illecito, è un atto di cannibalismo. Ci sono basi bibliche per condannare tale pratica (Torre di Guardia del 15.3.1968)
  3. 1980: Il trapianto è lecito osservando certe precauzioni. (Torre di Guardia del 1.9.1980)

Questa teoria viene definita dai testimoni di Geova “bordeggio”.

Ma per quale motivo una verità deve cominciare a “bordeggiare”?

La verità è di per sé immutabile, come scrivono loro stessi: La verità della Parola di Dio non cambia mai…… Ministero del Regno 4/93

La domanda spontanea è: quanti fedeli testimoni di Geova sono morti fino al 1980 per aver rifiutato un trapianto illecito nel 1968 e diventato lecito nel 1980?

Chi si assume la responsabilità morale ed umana di scelte che hanno messo in gioco vite umane?

Può il vero Dio giocare con la vita delle sue creature, perchè trova divertente applicare
uno strano giochino chiamato “bordeggio”?

Per me NO!

Qual’è il tuo pensiero?

Rocco Politi


Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a:
quovadis.aps@gmail.com
Torna ai contenuti