TESTIMONI DI GEOVA, QUATTRO ZAMPE BUONO, DUE ZAMPRE CATTIVO - Quo Vadis aps

Associazione di aiuto alle vittime di sette e movimenti religiosi
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Vai ai contenuti

TESTIMONI DI GEOVA, QUATTRO ZAMPE BUONO, DUE ZAMPRE CATTIVO

Archivio
Se desideri tradurre la pagina nella tua lingua, clicca qui e seleziona la lingua.
If you want to translate the page in to your language, click here and select the language.
Wenn Sie die Seite in Ihre Sprache übersetzen möchten, klicken Sie hier und wählen Sie die Sprache aus
Si desea traducir la página a su idioma, haga clic aquí y seleccione el idioma.
23 gennaio 2020
  

TESTIMONI DI GEOVA
QUATTRO ZAMPE BUONO, DUE ZAMPE CATTIVO

Quattro zampe buono, due zampe cattivo.

Molti di noi avranno sicuramente letto questa frase almeno una volta nella vita.
Altro non è che una citazione famosa contenuta ne "La fattoria degli animali" di George Orwell.
I due romanzi più famosi dello scrittore britannico richiamano, involontariamente, le vicende della futura Watchtower, in tempi non dispetti, gli anni quaranta, quando le maggiori preoccupazioni per l'umanità erano rappresentate dalla deriva del totalitarismo, dal comunismo imperante e dal pericolo di cascare di nuovo nelle mani di qualche pazzo con l'istinto autolesionista di far sprofondare l'umanità in una nuova guerra a carattere globale.

Ovviamente, all'epoca gli allora Testimoni di Geova non contavano ancora molto sullo scenario mondiale e pure negli Stati Uniti dove avevano dato il La a questo credo erano uno sparuto e disorganizzato gruppo religioso con velleità saccenti ma poco influenti.
Per quanto 1984 e LA FATTORIA DEGLI ANIMALI non abbiano nulla a che vedere col mondo dei testimoni di Geova possiamo trovare tante similitudini tra i mondi descritti in questi due romanzi e l'organizzazione dei testimoni di Geova dei tempi moderni.

Il futuro distopico raccontato nel 1984 si è avverato totalmente e su scala globale, quindi il lascito grottesco di quel romanzo ha avuto adempimento per tutta la razza umana, i testimoni di Geova nel campo delle religioni son stati quelli che più hanno attinto come "modus operandi" da quel che venne inconsciamente raccontato sotto forma di romanzo da Orwell.

Il GRANDE FRATELLO teocratico spia le persone nel più profondo del loro inconscio, le costringe a pensare secondo dettami ben precisi e manipola il passato ed il presente a proprio piacimento.

La frase citata da LA FATTORIA DEGLI ANIMALI invece ci fa ragionare su come l'organizzazione induca i propri sudditi a dividere il "mondo" in due precise categorie, o si è a loro favore o si è ovviamente contro.
Per CONTRO si intende contro Geova e di riflesso contro la sua organizzazione.

Cerchiamo di essere più specifici, il contro è esclusivamente contro l'organizzazione Watchtower, perché dio, qualunque sia il suo nome, le sue attitudini, le sue preferenze, non ha mai dato un preciso endorsement ai geovisti.

In un'epoca nel quale persino le guerre vengono sventate o annunciate su Twitter, non ricordo di aver visto dio esprimersi pubblicamente con un tweet o un post su Facebook.
Ovviamente come tutti su questo pianeta aspetto con ansia di leggere un tweet di Dio con hashtag testimoni di Geova, magari in tutte le lingue con cui si vantano di tradurre le proprie pubblicazioni.

Attendendo questo endorsement divino analizziamo come i testimoni di Geova suddividono il mondo in buoni e cattivi.

Come nella citazione orwelliana, il metro di misura su cui i testimoni di Geova dividono l'universo circostante non è basato su ragionamenti "ragionati" ma su slogan di bassa lega che fanno leva più sull'appartenenza fanatica al gruppo.

Tra i nemici sono annoverati tutti quelli che parlano in maniera critica del loro culto.
Senza alcuna distinzione, senza che i testimoni di Geova si soffermino sulla veridicità delle accuse o delle incongruenze contestate loro.
Le capacità intellettuali di cui siamo dotati dovrebbero indurre i Tdg a valutare ogni situazione singolarmente.
È chiaro che nessuno possa contestare ad altri posizioni teologiche assodate nel proprio essere.

Un testimone di Geova ragionevolmente può annoverare tra i "nemici" chi insulta il loro credo, le loro usanze etc etc.
Fino a prova contraria ognuno nel proprio privato, finché non va a ledere la dignità o i diritti altrui può fare, dire, pensare ciò che vuole. La proprietà esclusiva del nostro corpo e del nostro intelletto termina quando a essere messe in discussione non sono le nostre CREDENZE ma le azioni che compiamo o che compie la COMUNITÀ con la quale ci associamo e di cui accettiamo tutto.

Il testimone di Geova medio considera "nemici" i mass media quando si occupano dei casi scottanti che coinvolgono la Watchtower.
Che ci siano casi DOCUMENTATI di pedofilia nelle congregazioni non è invenzione dei nemici dei testimoni di Geova.

Che la Watchtower spenda ogni anno un sacco di soldi per risarcire le VITTIME DI ABUSI SESSUALI non è una fake news messa in circolo da qualche burlone.

I testimoni di Geova continuano a vivere la loro vita, e il loro rapporto con MAMMA WATCHTOWER in modo morboso, in modo malato.

Mamma Watchtower è gravemente malata ragazzi, Mamma Watchtower perde pezzi.

Se i Mass Media, se le istituzioni stanno indagando sugli strani movimenti finanziari in seno ai Tdg, sul fatto che i vertici dei Tdg tengano le autorità all'oscuro della presenza di PEDOFILI all'interno delle comunità non è una nostra invenzione.
Le accuse specifiche rivolte ai testimoni di Geova non sono campate in aria.

Parliamo della Privacy.
Con l'entrata in vigore del GDPR, nel maggio 2019, qui in Europa la situazione dei testimoni di Geova è drasticamente cambiata.
Le informazioni riservate e secretate dei proclamatori, che prima venivano carpite e custodite negli archivi riservati son diventate Fonte di possibili guai legali.

Se le istituzioni stabiliscono, per tutte le entità giuridiche, delle norme da Rispettare, non ci si può sottrarre mettendosi in faccia la maschera da RAPPRESENTANTE DI DIO.

Rappresenta il tuo Dio nella tua Sala del regno, ma rispetta le leggi che tutti siamo chiamati a rispettare.
Se doveste parlare con un rappresentante della Betel, sapete cosa vi risponderebbe?
Che loro non son tenuti a rispondere di quel che fanno perché rispettano la legge.
Quindi chi li accusa di VIOLARE la legge, di Violare la dignità personale, di Violare e sottrarre DATI SENSIBILI li starebbe ingiustamente accusando.

Chi ha vissuto nella comunità dei testimoni di Geova conosce bene le procedure, conosce bene come vengono fatte le cose, e ahimè, molti di noi SOLO DOPO essersi allontanati dai Tdg si son resi conto che la maggior parte delle cose fatte rasentava o superava i limiti della legalità.

Se fosse tutto legale, perché i testimoni di Geova non rendono consultabile a ogni membro della comunità il PASCETE IL GREGGE, ovvero il Manuale degli anziani?

Perché i DATI SENSIBILI delle persone vengono conservati in digitale sui SERVER ESCLUSIVI di JW e non vengono messi a disposizione dei diretti interessati?

Cosa si nasconde veramente dietro ai server riservati di JW che sono raggiungibili solo dagli anziani?

Perché gli anziani non hanno piacere che persone all'esterno del Corpo Anziani sappia quali siano le procedure interne?

Perché gli anziani si incazzano se vengono a sapere che il Manuale degli anziani diventa di pubblico dominio?

Perché tutta la documentazione cartacea che veniva conservata negli archivi riservati in Sala del regno è stata distrutta?

Perché agli anziani viene imposto di usare il meno possibile whatsapp o le mail personali per parlare di faccende teocratiche mentre viene incoraggiato esclusivamente l'utilizzo della Posta interna di JW, non tracciabile dalle istituzioni?

Perché non vengono denunciati i pedofili alle autorità?

Perché i fratelli non conoscono la situazione finanziaria dell'organizzazione?

Perché i fratelli non son tenuti a sapere come vengono spesi i propri soldi?

Perché la fratellanza non viene messa al corrente degli scandali sessuali in cui la Watchtower è coinvolta?

Perché i proclamatori hanno paura di chi fa troppe domande?

Perché persino la cartolina dei territori è diventata oggetto di massima segretezza?

Perché non viene fatta chiarezza sul come vengono gestiti i dati personali e sensibili delle persone?

Perché sia gli attivi, che gli inattivi, che gli ex testimoni di Geova non possono conoscere il contenuto di ciò che è stato raccolto per anni sulla propria persona?

Cosa c'è dietro a tutta la segretezza che nasconde il vero operato dei testimoni di Geova e che a parte pochi eletti è tenuto all'oscuro dei semplici proclamatori?

Perché ai nuovi "arrivati" non viene detto dell'esistenza di uno STATUTO dell'organizzazione, che permette di andarsene senza subire ostracismo?

Perché noi che avevamo accesso ai server di Jw sappiamo che viene tenuta molta più documentazione del proclamatore semplice?

Perché ai nuovi non viene spiegato cosa realmente accade quando ci si associa coi Tdg?

Perché i segreti delle persone sono alla mercé di gente non qualificata dal punto di vista MEDICO LEGALE che si arroga autonomamente il diritto di sentirsi un pastore?

Cosa accade ai dati sensibili conservati negli archivi o negli appunti personali dopo che una persona è stata disassociata o si è dissociata?

Chi è a conoscenza e chi viene reso "persona interessata" di questi dati?

Ci sono ovviamente altre centinaia di domande a cui non ottenere risposta.
Chi si permette di fare queste domande è visto come un nemico, come un apostata.
L'ufficio stampa della Betel non risponde ad alcuna di queste domande, si barricano dietro ad un totale imbarazzato silenzio.

Sapete cosa fanno?

Ti chiedono di spedire le domande in CARTACEO, tramite posta ordinaria, probabilmente hanno qualche accordo con le poste perché per ogni comunicazione con l'esterno puntano a far spedire lettere cartacee (vedi caso Russia, ma ne parleremo altrove).

Chiaramente chiedono di spedire le domande in "cartaceo" per "schedare" ulteriormente chi dovesse permettersi di fare domande scomode, alle quali ovviamente non rispondono nemmeno in cartaceo dopo aver spedito la raccomandata A/R.

Danno sempre e solo un'unica risposta che suona pressapoco come un: NOI TESTIMONI DI GEOVA, IL CUI SITO JW.ORG E' TRADOTTO IN OLTRE 600 LINGUE...senza poi entrare nello specifico della "risposta" inerente alla domanda fatta.

Loro NON VOGLIONO RISPONDERE, nemmeno alla Magistratura se fosse interessata alle stranezze che accompagnano l'Organizzazione.

Quando parli col loro UFFICIO STAMPA sembra di stare in linea con quel vecchio programma di scherzi telefonici che facevano una quindicina di anni fa.

In pratica il fratello incaricato di parlare con la STAMPA ed eventuali AUTORITA' è poco più di un receptionist dalla voce suadente il cui compito è dirti: "Se hai delle domande mandale in cartaceo e ti risponderemo nel più breve tempo possibile".

Se una persona non è abbastanza testarda da richiedere l'indirizzo MAIL della Filiale o di qualche ufficio preposto della filiale loro tendono a "non voler dare" nemmeno quello, come ho scritto prima la Watchtower deve aver stretto qualche amicizia particolare con gli enti postali di tutto il pianeta perchè "semplificare" le cose per via telematica risulta essere un crimine, bisogna spendere soldi e tempo in buste e francobolli per compiacere sua maestà "Geova", il cui ruolo nel pantheon delle divintà è pressapoco quello di "Ministro delle Poste e Telecomunicazioni".

Faccio del sarcasmo ma non mi distacco troppo dalla realtà.

Sappiamo tutti perchè non danno la mail, sarebbe "troppo immediato" dover dare risposta via mail, meglio aspettare i tempi "biblici" della posta tradizionale per dare una "non risposta", a proposito chi volesse contattare l'Ufficio Stampa o qualche altro ufficio specifico in Betel telefoni e si faccia dare tale indirizzo, per correttezza di informazioni vi informo che è una PEC, quindi per scrivere alla Betel e ottenere risposta dovete munirvi di un indirizzo di posta elettronica certificato.

Che poi, credono davvero che tutte le persone siano degli emeriti cretini?

Credono davvero che le persone si bevano ogni parola?

L'organizzazione tende a fare quello che si fa con la BUROCRAZIA, quello che si faceva sotto certi regimi dittatoriali, scoraggia "il fare domande" mettendo tremila paletti burocratici per allungare il brodo, solo che i regimi dittatoriali nei luoghi "cardine" mettevano gente empia e spietata non quattro scappati di casa che si credono investiti da chissà quale spirito divino.

La poca serietà dei testimoni di Geova è data dagli esempi che fanno per "convincere gli altri della propria autorevolezza".

Per giustificare le lungaggini burocratiche a cui vorrebbero sottoporre chi fa domande scomode sapete come rispondono?
NOI SIAMO COME UN ENTE PUBBLICO.

Ora, non voglio aprire polemiche o risultare sgradevole o in qualche modo prevenuto... ma Fratelli della Filiale, in Italia se c'è una cosa che funziona male è l'apparato pubblico.

E' come se un ragazzo per far colpo su una fanciulla, per sorprenderla le dicesse: "Sai sono come Pacciani!"

Ente pubblico?

Uno pensa di parlare con un ente "divino", con gente le cui parole nella bocca escono direttamente dal cuore di Geova e invece si trova a discutere con uno svogliato e poco qualificato impiegato dello sportello "pubbliche relazioni", il classico "statale" che per definizione non lavora e se lavora, lavora male, poco ed è sempre in malattia.

Capisco che la sede centrale sia a Roma e che in qualche modo l'ambiente circostante, non particolarmente frenetico colpisca anche chi dovrebbe essere "al di sopra delle parti" ma forse come esempio per qualificare la propria autorevolezza quella di paragonarsi ad un ente pubblico, in Italia, non è il massimo.
Che dite?
Fossimo in Norvegia, in Svezia, in paesi funzionanti allora il paragone avrebbe anche un senso, ma li forse la divinità più in voga e Odino non Geova e come da tradizione scandinava le cose funzionano alla perfezione o quasi.

Tornando seri per qualche secondo, ma credete davvero, cari fratelli dell'Organizzazione di farci fessi?

Se messi sotto pressione le sciocchezze che scardinano il vostro piccolo mondo di certezze le dite e poi non sapete manco come rimangiarvi la parola, perchè alla lunga non si può vivere di bugie, sotterfugi, inganni.

Per quanto siate AMBIGUI, il vostro bacino d'utenza da cui prendete Anziani, sorveglianti, membri di filiale... è brutto dirlo perchè si rischia di essere offensivi, ma il bacino di provenienza non è composto da gente laureata, da astrofisici nucleari, da gente abituata a stare nelle alte sfere.
La maggior parte dei fratelli è composta, ahimè, dai semplici del mondo, da disgraziati, da gente che non si filava nessuno, da poveri cristi, da persone poco acculturate, da persone che non sanno che pesci pigliare per sbarcare il lunario in questo mondo difficile, son pochi quelli che saprebbero destreggiarsi tra i "grandi del pianeta".

I segreti della Watchtower sono in mano a persone che alla lunga, se messe sotto pressione devono pensare se salvarsi il sedere o salvare il sedere a Mamma Watchtower, che è mezza malandata e morente anche se finge di truccarsi da ventenne in carriera.

Un anziano mi ha detto testuali parole: Noi non possiamo parlare.

Il Responsabile della Privacy in Filiale, che per privacy non nominerò anche se il suo nome è pubblico ha detto: Se noi dovessimo far sapere ai fratelli cosa conserviamo di loro potrebbero denunciarci.

Bastano queste ultime parole, evitando di leggere tutta la pappardella che ho scritto per capire in quale razza di mondo ambiguo e corrotto ci siamo trovati nostro malgrado accettando la dannata parola di geova....quello delle poste e telecomunicazioni per intenderci.

© Riproduzione riservata
https://www.quovadisaps.it/

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a quovadis.aps@gmail.com

SOSTIENI QUO VADIS a.p.s.
Grazie!
SOSTIENI QUOVADIS