Rolf Furuli e' stato disassociato – lo scisma ora e' pubblico - Rolf Furuli has been disfellowshipped - the schism is now public - Quo Vadis aps

Associazione di aiuto alle vittime di sette e movimenti religiosi
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Vai ai contenuti

Rolf Furuli e' stato disassociato – lo scisma ora e' pubblico - Rolf Furuli has been disfellowshipped - the schism is now public

Archivio
19 giugno 2020  
 
Rolf Furuli  e' stato disassociato – lo scisma ora e' pubblico.
Rolf Furuli has been disfellowshipped - the schism is now public.

Il quotidiano principale norvegese Vårt Land (La Nostra Nazione) pubblica ieri un articolo su Rolf Furuli. Riportiamo il testo integralmente tradotto dal norvegese.

Disputa interna tra i top leaders
Il membro di lunga data dei Testimoni di Geova Rolf Furuli, in un nuovo libro, prende una sorprendente posizione in disaccordo con l'organo di governo dell'organizzazione a New York.
"Si sono dati una posizione di potere dittatoriale che non ha basi nella Bibbia".
Per quasi 60 anni, Rolf Furuli ha fatto parte dei Testimoni di Geova. Crede che la leadership abbia preso decisioni che non sono basate sulla Bibbia e che hanno ferito migliaia di Testimoni di Geova.
In genere, le critiche ai testimoni di Geova sono promosse da disertori o comunità esterne. Questa volta, le critiche provengono da uno di loro. Nel suo recente libro La Mia Amata - e il Corpo Direttivo, membro di lunga data dei Testimoni di Geova, Rolf Furuli, si scaglia contro la massima leadership dell'organizzazione.

"Il mio libro discute della leadership dei testimoni di Geova che si sono dati una posizione di potere dittatoriale che non si basa sulla Bibbia. Inoltre, il libro mostra che questa leadership ha preso decisioni che non hanno basi nella Bibbia e che hanno danneggiato migliaia di Testimoni di Geova ", scrive in una e-mail a Vårt Land.

Per quasi 60 anni, Furuli ha fatto parte dei Testimoni di Geova, dove ha ricoperto diverse posizioni, tra cui un anziano, un sorvegliante viaggiante e responsabile sanitario dei Testimoni a Oslo. Di professione, è un ex docente universitario di linguistica semitica presso l'Università di Oslo.

Tuttavia, non vuole essere intervistato per il libro, in quanto non vuole dare l'impressione di essere contro i Testimoni di Geova e la loro fede nella Bibbia.
"Sono per i Testimoni di Geova, condivido la loro fede e consiglio ad altri di diventare testimoni", scrive in un breve commento su Vårt Land.

Contenuto esplosivo

Tuttavia, un altro ex anziano della comunità ha molto da dire sul libro in un post di un lettore anonimo in Vårt Land. Poiché Furuli è un fratello maggiore ben considerato nei Testimoni di Geova, "creerà certamente qualche tremore interno" con le sue critiche, afferma nella lettera. L'esplosivo nel libro sta in queste conclusioni, così crede l'ex anziano:
"La leadership dei Testimoni di Geova a New York,"Il Corpo Direttivo", non è nelle mani di Dio! Hanno frainteso le parole di Gesù" il servitore fedele e saggio" di Matteo 24:45 (che applicano a se stessi).
inoltre, hanno fatto un grande danno a molti membri della comunità di fede introducendo "comandamenti umani" ed espulso ingiustamente membri che non hanno obbedito a questi comandamenti ",
riassume nel post il lettore.

"Organizzazione autocratica"
Il Corpo Direttivo costituisce la leadership internazionale dei Testimoni di Geova e oggi è composto da otto uomini nel quartier generale di Warwick a New York. Sono responsabili di fornire una guida biblica ai Testimoni di Geova in tutto il mondo, supervisionare l'opera di predicazione pubblica dei Testimoni e gestire l'uso dei fondi forniti, afferma il sito web dei Testimoni.

Più in basso nella gerarchia, tra le altre cose, ci sono gli anziani. Ognuno di loro guida le proprie congregazioni, li sorveglia e guida l'insegnamento. L'organizzazione è nata dopo un'importante ristrutturazione negli anni '70. Da allora, c'è stato uno sviluppo infelice, Furuli ritiene infatti:

"Il problema di base è che nel 1972, quando fu attuato lo Schema Degli Anziani, l'organizzazione era teocratica, ma nel corso dei 48 anni l'organizzazione è stata gradualmente trasformata in un'organizzazione autocratica, dove le decisioni e le parole del Consiglio Direttivo non possono essere messe in dubbio."
"Lato militante"

Nel libro, descrive l'organizzazione di oggi come "più gerarchica e più dittatoriale della Chiesa cattolica", e ritiene che "di nuovo vi sia la necessità di un grande cambiamento strutturale e organizzativo, compresa la rimozione del lato militante dell'organizzazione".
Ciò include ciò che definisce la "crociata" della direzione verso l'istruzione superiore. Include anche alcune delle pratiche di esclusione dei membri. Mentre Furuli crede che la Bibbia menzioni undici motivi per escludere qualcuno dalla congregazione, 39 azioni sono elencate nel cosiddetto Libro degli anziani "Pascete il gregge..".

Nel libro, Furuli sottolinea che durante tutti i suoi anni come testimone ha cercato di essere fedele all'organizzazione e all'organo di governo. Attraverso le lettere ha cercato di raggiungere il vertice con queste critiche, ma senza risposta. La pubblicazione di un libro è stata molto lunga:

"Anche se il Corpo Direttivo ha una presa su di me, è la mia coscienza che mi ha portato a scrivere questo libro e lascio questo nelle mani di Geova".

Non abbiamo provato a controllare la fede
Vårt Land ha chiesto ai Testimoni di Geova in Norvegia conto delle critiche che vengono fatte nel libro di Furuli e quali conseguenze potrebbe avere per lui.

Il portavoce dei testimoni Dag-Erik Kristoffersen scrive in una e-mail a Vårt Land:

"Troviamo triste sapere che l'autore di questo libro, uno che è stato un Testimone di Geova per molto tempo, apparentemente ha perso la fiducia nel corpo direttivo dei Testimoni di Geova. Non possiamo commentare un libro che non abbiamo letto, ma siamo felici di chiarire il ruolo del Corpo Direttivo"

"Innanzitutto: i Testimoni di Geova si sottomettono volontariamente al loro Creatore, Geova Dio e Gesù Cristo in tutti gli aspetti della loro vita. Considerano il Corpo Direttivo come un gruppo di anziani ben qualificati ed esperti che forniscono consigli e guida nella nostra adorazione In linea con il modello biblico, il Corpo Direttivo non ha mai affermato di essere infallibile o ha cercato di controllare la fede dei loro compagni. (2 Corinti 1:24) I Testimoni di Geova considerano il Corpo Direttivo come un gruppo compassionevole di pastori spirituali ".


ROLF FURULI DISASSOCIATO: ALCUNE CONSIDERAZIONI

tanto tuonò che piovve, dopo questo socratico incipit, registriamo la disassociazione da parte della Organizzazione dei Testimoni di Geova di Rolf Furuli.
Annunciata nella sua congregazione di appartenenza il 17 di giugno del corrente anno.
Fino a qui niente di strano. Era un evento atteso, specialmente da Rolf Furuli stesso, in seguito alla pubblicazione del libro “MY BELOVED RELIGION — AND THE GOVERNING BODY” in vendita su amazon anche nella versione italiana.

Tornando alla questione della sua disassociazione desidero fare alcune considerazioni.

Innanzitutto per chi legge questo articolo, sia che appartenga alla congregazione dei TdG come PIMO o PIMI, sappiamo che la disassociazione è una questione molto seria.
Per i PIMI è peggiore forse della morte fisica stessa e per i PIMO rappresenta la perdita del loro contesto sociale in toto, famiglia compresa. Tanto per capirci, il contesto sociale dei TdG sforna suicidi e tentati suicidi praticamente a cadenze regolari, senza contare il dolore silente di vite spezzate, e perché tacitato tale sofferenza non verrà mai a galla. Ma questo è argomento anche di prossimi articoli.
Quello a cui volevo comunque far riferimento nella vicenda Furuli è relativo ad una grossa falla logica che sfocia, a mio immodesto parere, in ipocrisia. (non posso concepire la dabbenaggine da un professore universitario con 40 anni di esperienza)

Dov'è questa ipocrisia?

Giudicate voi stessi. Questo è un estratto dell'intervista rilasciata al quotidiano principale norvegese Vårt Land dopo l'uscita del libro:

"Il mio libro discute della leadership dei testimoni di Geova che si sono dati una posizione di potere dittatoriale che non si basa sulla Bibbia. Inoltre, il libro mostra che questa leadership ha preso decisioni che non hanno basi nella Bibbia e che hanno danneggiato migliaia di Testimoni di Geova ",

scrisse in una e-mail a Vårt Land.

L'intervista continua:

"La guida dei Testimoni di Geova a New York," Il Corpo Direttivo", non è nelle mani di Dio! Hanno frainteso le parole di Gesù" il servitore fedele e saggio "in Matteo 24:45 (che applicano a se stessi). Hanno fatto un grande danno a molti membri della comunità di fede introducendo "comandamenti umani" e espulso ingiustamente membri che non hanno obbedito a questi comandamenti ".
"Il problema fondamentale è che quando il programma degli Anziani (ndr: ristrutturazione organizzativa in cui fu tolto potere al Presidente della WTS e dato ad un organo collegiale chiamato Corpo Direttivo, per renderlo giustificabile fu adottato lo stesso all'interno delle singole congregazioni con la creazione del Corpo degli Anziani) fu lanciato nel 1972, l'organizzazione era teocratica, ma nel corso di 48 anni l'organizzazione è stata gradualmente trasformata in un'organizzazione autocratica che le decisioni e le parole del Corpo Direttivo non possono essere contestate ."

Spero che l'Attento Lettore veda l'ipocrisia all'interno della parole di Furuli: Nel capitolo 3 affronta la questione del Corpo Direttivo nel primo secolo e all'epoca attuale, ma al netto degli accademici escursus sulla sintassi greca antica, e i, per me fastidiosissimi, esercizi di gnosi accademica, mi rivolgo direttamente a Rolf Furuli e gli domando:

  • caro Rolf, ma vi è mai stato un periodo della storia dei TdG in cui vi sia stata una organizzazione anche lontanamente simile al primo cristianesimo guidata dallo Spirito Santo?
  • oggettivamente si potevano esprimere pubblicamente opinioni nel 1874 o 1914 contro Russell? o nel 1925 contro Rutherford? o nel 1968 o 1975 contro Knorr? (Sempre l'Attento Lettore capirà che le date non sono casuali)
ti cito alcuni esempi:
  • Olin Moyle, avvocato di Rutherford che denunciava la condizione inumana delle stanze invernali alla Betel a Brooklyn mentre il Capo stava al sole di San Diego in compagnia di wishky di contrabbando...
  • R. Franz, membro del Corpo Direttivo che paga personalmente assieme a 70 esponenti di spicco della Betel obiezioni dottrinali ed etiche
  • La querelle Rutherford contro Taze Russell in cui con un'abile mossa comperò le azioni societarie defenestrando i probiviri e diventando padrone unico
  • La questione Jaracz Greenless Chitty, additati internamente ed esternamente come non moralmente specchiati e la protezione data a loro dai vertici, e gli scheletri negli armadi
Quindi attendo risposta.
Era una organizzazione teocratica prima del 1972, o quello che è accaduto nel 2012, cioè l'identificazione dello Schiavo Fedele e Discreto col Corpo Direttivo è stata una semplice ratifica di una condizione di fatto esistente da sempre? E tu che dopo il 1972 eri impegnato come Sorvegliante di Circoscrizione di Distretto non le applicavi le circolari che provenivano direttamente dal Corpo Direttivo?

Per favore Rolf, non prendiamo in giro, mi hai glissato completamente il macigno degli abusi sessuali (non una parola, eppure ne sapevi qualcosa, vero?).
Ora mi stai a dire che i TdG erano cristiani? Da uno che ha analizzato 11.000 forme verbali di ebraico biblico antico, che legge Topolino in greco Koinè, che ha vicino alla tazza del bagno tavolette cuneiformi, da uno così, una ipocrisia patente e lucida non me la sarei aspettata.
O forse si?
Confesso, il tuo libro non l'ho letto, l'ho sbirciato.
Forse se arriverà una risposta cambierò idea.....

Fonte: Proclamatori consapevoli
  


Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a:
quovadis.aps@gmail.com
Torna ai contenuti