QUAL'E' LO SCOPO DI QUO VADIS ON AIR - Quo Vadis aps

Associazione di aiuto alle vittime di sette e movimenti religiosi
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Vai ai contenuti

QUAL'E' LO SCOPO DI QUO VADIS ON AIR

Archivio
1 Mggio 2020
  1 maggio 2020

QUAL'È LO SCOPO DI QUO VADIS ON AIR?

Alcuni tdG ci hanno scritto chiedendo che scopo ha questa radio.  
Intende parlare contro i testimoni di Geova?  
Da quale sentimento viene mossa

Sicuramente queste persone non ci hanno seguiti dalla prima puntata e nemmeno hanno ritenuto ascoltarne la replica si trova sul nostro blog e da ora in avanti lo troverete sul nostro canale Youtube.
Quindi ripetiamo alcuni importanti motivi che hanno portato alla nascita di questa web-radio QUO VADIS ON AIR.

Facendo uso della passata esperienza nei testimoni di Geova per 40 anni, -io ci sono nata- desideriamo usare la nostra facoltà di pensare addestrata dalla Parola di Dio, al solo scopo di aiutare i radioascoltatori a mantenere una certa vigilanza e a tenersi alla larga da  insegnamenti di false organizzazioni devianti.  

A tutti coloro che sono ancora prigionieri all'interno di queste organizzazioni, mettiamo a disposizione la nostra personale esperienza, incoraggiandoli a riesaminare le ragioni della loro fede.  

Dal 2013 anno della nascita della nostra Associazione Quo Vadis a.p.s. abbiamo constatato i risultati di questa nostra mission, e la fiducia che ci viene confermata da migliaia che ci seguono ci rafforza a continuare a portare avanti questa mission.  

Contrariamente a quanto pensano alcuni tdg, sappiano questi che non siamo sprovveduti, ma 40 anni di appartenenza ci hanno insegnato che parlare continuamente male dei tdG, contestarli, confliggerli, non fa altro che rafforzare la loro fede, lo sappiamo benissimo e quindi non desideriamo cadere in questa trappola, che sta coinvolgendo molti ex in tutto il web in dibattitti controproducenti.  

Ecco perché abbiamo allargato il nostro pensiero, abbiamo cercato di avere un quadro completo della situazione, concentrandoci sui bisognosi, su chi si trova la famiglia divisa distrutta, su chi vuole uscire e non sa come fare, chi soffre e non sa a chi dirlo, a chi nel silenzio si strugge tutti i giorni non vedendo una via d'uscita.

Non vogliamo mai far prendere alla trasmissione una tendenza a esprimere giudizi categorici: giusto o sbagliato, bianco o nero.  

Se qualcuno ci scrive scrive un commento, o ci telfona per dire la sua, non dev’essere per forza un complimento o un insulto, nel giusto o nell’errore.  

Alcuni hanno la tendenza a concentrarsi solo sulle caratteristiche negative di quanto sentono e che non condividono.  

Sono simili a quel viaggiatore che non riesce a godersi uno splendido paesaggio perché si sofferma su qualche rifiuto abbandonato da un turista sconsiderato.
Questo vale per tutti.  

Gesù non si concentrò sulle mancanze dei suoi discepoli, ma sulle loro buone qualità.  

Vogliamo imitare Gesù ampliando i nostri orizzonti, cercando di tener conto di tutti i fattori.

Come responsabili della Radio Quo Vadis On Air, vi incoraggiamo di fare altrettanto ad allargare le vostre vedute quando ascoltate una trasmissione dal tema particolare o che non conoscete nulla perchè non ne avete mai fatto parte.

Anche se forse non avete intenzionalmente o consapevolmente dei pregiudizi, vi chiediamo di fare ugualmente uno sforzo cosciente vi chiediamo di meditarci sopra per afferrare e apprezzare, non i nostri ragionamenti e le nostre opinioni, ma i fatti documentati che vi sottoponiamo.  

Non ci ha mai sfiorato l'idea di presentarci a voi quali vostri insegnanti né  vostri pastori di delle vostre anime.  

Cerchiamo di aiutarvi a risolvere i vostri problemi, perché questo è il nostro scopo.  

Non ci sostituiamo né alla Chiesa né ai pastori.  

Per ogni vostro problema o per chiarimenti dottrinali vi incoraggiamo a scriverci o a telefonarci sia che siate testimoni o non o pentecostali o mormoni o appartenenti ad altri gruppi religiosi.  

Vi confermiamo che non ci piacciono le polemiche e non diamo spazio a esse.

Se avete il desiderio di ascoltarci con l’obiettivo di allargare i vostri pensieri bene, altrimenti non condivideremo mai contenuti troppo personalistici ne ci faremo portavoce di FAKE-NEWS.  

Avete proposte e soluzioni che mirano a risolvere i problemi di chi soffre causa le linee guida di queste organizzazioni?  

Allora aiutaci il nostro intento è costruire non abbattere.

Se non siete d’accordo con quanto diciamo non vuol dire che state contestando il corpo direttivo dei testimoni di Geova, o di qualche altro gruppo religioso.

Siamo aperti a ogni pensiero diverso dal nostro e pronti a un sano confronto.

Alcuni hanno la tendenza a percepire il senso delle nostre trasmissioni come un combattere queste organizzazioni supportati dalla Chiesa o da qualche partito politico.   

Be Non è così, non facciamo apologia di niente e di nessuno.

Esprimiamo soltanto i nostri pensieri per far conoscere questo mondo sconosciuto che sta generando tanta sofferenza.  

A volte lo facciamo con parole forti e altre volte con parole dolci.  

Sappiate che continueremo a denunciare gli abusi spirituali perpetrati da parte di  minoranze riconosciute come enti morali che però non si comportano come tali.
Siamo dell’idea che queste organizzazioni vanno rimosse da enti morali, prima che facciano ulteriori danni, e credeteci ci impegneremo in questo con ogni mezzo e in ogni modo.  

Vi esortiamo a distinguere che una cosa è denunciare proponendo alternative e soluzioni, un’altra è denunciare per denigrare, e questa non è il nostro obiettivo.  

Abbiamo iniziato all'inizio di quest'anno a trasmettere in QUO VADIS ON AIR e abbiamo intenzione di continuare e di migliorarci e per questo motivo che chiediamo il vostro supporto il vostro pensiero il vostro appoggio e insieme potremo essere d'aiuto a miglioni di persone che soffrono in solitudine una atroce sudditanza che li imprigiona e li distrugge.
Tatiana Politi

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a:
quovadis.aps@gmail.com