Per fortuna che i testimoni di Geova sono una minima parte della comunità sociale - Quo Vadis aps

Associazione di aiuto alle vittime di sette e movimenti religiosi
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Vai ai contenuti

Per fortuna che i testimoni di Geova sono una minima parte della comunità sociale

Archivio
Se desideri tradurre la pagina nella tua lingua, clicca qui e seleziona la lingua.
If you want to translate the page in to your language, click here and select the language.
Wenn Sie die Seite in Ihre Sprache übersetzen möchten, klicken Sie hier und wählen Sie die Sprache aus
Si desea traducir la página a su idioma, haga clic aquí y seleccione el idioma.
13 marzo 2020
Per fortuna che i testimoni  di Geova sono una minima parte della comunità sociale, altrimenti molti malati non avrebbero speranza.

Perché’?

I mass media ( televisione e radio e non solo) invitano le persone a donare il sangue.

I testimoni di Geova non sono solidali, perché non donano  il sangue.

Adesso c’è bisogno di solidarietà e non  di egoismo religioso che si esprime per i  testimoni di Geova con il divieto di donare il sangue.

Se non si dona il sangue le persone muoiono!!  

Chiediamo allo Stato di rivedere il provvedimento che ha riconosciuto i testimoni di Geova come confessione  religiosa avente diritti.

Ufficio legale: Prof. avv. Nevio Brunetta                                                                                                                     
Presidente: Rocco Politi

CONDIVIDILO SULLA TUA PAGINA E CON I TUOI AMICI
AIUTERAI TANTA GENTE
GRAZIE!

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a quovadis.aps@gmail.com

NON TI DIMENTICARE DI DARCI UNA MANO
SOSTIENI QUO VADIS a.p.s.  
CON UNA DONAZIONE !
SARAI ANCHE TU PROTAGONISTA
NELL' AIUTARE TANTA GENTE
GRAZIE!
SOSTIENI QUOVADIS
Torna ai contenuti