Mia sorella si è uccisa questa settimana - Quo Vadis aps

Associazione di aiuto alle vittime di sette e movimenti religiosi
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Vai ai contenuti

Mia sorella si è uccisa questa settimana

Archivio
11 agosto 2020
11 agosto 2020
  
Mia sorella si è uccisa questa settimana
My sister killed herself this week
Meine Schwester hat sich diese Woche umgebracht

Mia sorella ed io siamo nati nell'Organizzazione dei testimoni di Geova, ma ne siamo usciti quando eravamo adolescenti, con tutto ciò che
comporta (ora siamo sulla quarantina).

Perdere la famiglia e un sistema di base è stato incredibilmente difficile e punitivo, il periodo più difficile della nostra vita.
Mia sorella non si è mai “ripresa” da questa esperienza.
Da bambina era incline ad attacchi di rabbia e violenza e in seguito sviluppò disturbi della personalità che apparivano bipolari.

Senza genitori o famiglia da ritenersi responsabili, mi ha incolpato degli abusi e dei disordini psicologici che ha vissuto, che hanno messo a dura prova il nostro rapporto.

Qualche giorno fa, ho ricevuto una posta elettronica, di una riga da mia madre che mi informava che mia sorella si era tolta la vita.
Nessuna consolazione, nessun "amore di mamma" alla fine solo: è morta e se ne é andata.

Essendo stato fuori per più di 30 anni, l'ansia del passato e quegli orribili "insegnamenti" sono svaniti.
A volte sbircio nei gruppi di ex jw come questo per ricordare a me stesso quanto sia tutto un imbroglio.

Leggere i post di adolescenti intrappolati in quel culto con poche speranze di fuggire senza poter evitare le sconvolgenti difficoltà che ne deriverebbero, mi riporta in quel posto terribile.
Vedere immagini tremende e le citazioni delle pubblicazioni mi ricorda quanto sia odioso e orribile quel percorso.

Non posso fare a meno di sentire che le immagini, le dottrine e le pratiche di ostracismo di quel gruppo hanno avuto un effetto gravemente negativo sulla mente di mia sorella da cui non è mai riuscita a riprendersi.
Non ho ricevuto alcun incoraggiamento o sostegno dalla mia famiglia biologica nel corso degli anni.
In gioventù questo è successo paralizzante, ma sono riuscito a sopravvivere nonostante le loro azioni.

In una famiglia "normale", naturalmente, mi sarei messo in contatto con i miei genitori  e avrei pianto insieme a loro, ma in questo caso non è possibile.
Non so nemmeno come rispondere o se dovrei farlo, poiché vedo un collegamento diretto tra il suicidio di mia sorella e il modo in cui siamo stati (e siamo) trattati dall'organizzazione dei testimoni di Geova.

Voglio solo esprimere a coloro che combattono con la loro scelta di lasciare l'organizzazione o meno, che ci saranno lotte e sfide, ostacoli necessari per raggiungere la libertà e una vita migliore.

Essere esposti per lunghi periodi a un culto apocalittico di genocidio può certamente distorcere la realtà, ma queste lezioni a ritroso possono essere ignorate e superate.

Vattene.

Costruisci la tua rete di supporto.
Adotta un sistema di credenze positivo che ti permetta di goderti questa vita e partecipare alla società in modo positivo.

Non arrenderti.

https://www.reddit.com/r/exjw/comments/i7nboz/my_sister_killed_herself_this_week/

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a:
quovadis.aps@gmail.com
392 1539014


Torna ai contenuti