Insieme possiamo fare tanto. Entra nella grande famiglia di Quo Vadis

PANDEMIA - I MORTI NEI TESTIMONI DI GEOVA - PERCENTUALE MOLTO ALTA

pandemia tdg Dec 26, 2021
 

La pandemia continua a distruggere le certezze di milioni di testimoni di Geova convinti di avere ogni giorno la protezione di Geova.

Sono stati indotti a credere che Geova protegge il suo popolo come gruppo, e che quello che succede nel mondo non sarebbe mai successo al popolo di Geova.

Si sentono presi in giro, illusi da un falso senso di sicurezza, la pandemia li ha catapultati in una realtà piena di incertezze, e li costringe a mettere in dubbio quello che hanno sempre creduto, l'esclusiva protezione di Dio per i soli testimoni di Geova.

Le ultime statistiche di morti all'interno di questa organizzazione non è per nulla migliore rispetto a tutte le altre persone di tutte le religioni del mondo.

L’ultimo dato aggiornato sui morti per Covid trasmesso da un membro ufficiale dei vertici dei testimoni di Geova evidenzia la sua drammaticità, 25.600 morti tra i testimoni di Geova di tutto il mondo.

Analizziamo questi numeri un po piu da vicino.

Popolazione attuale mondiale 7.916 miliardi di persone

Morti per covid (5.331.019)

673 Morti per milione di abitanti nel mondo

I testimoni di Geova nel mondo sono circa 8.7 milioni

Morti per covid oltre (25.600)

2942 Morti per milione di testimoni di Geova

La differenza di morti per milione di abitanti, evidenzia che nei testimoni di Geova la percentuale è molto più alta rispetto al resto del mondo.

Cosa sta succedendo?

Quali sono le cause di tanti morti da Covid all'interno dei testimoni di Geova?

Cosa non sta funzionando?

Come mai cosi tanti morti malgrado le precauzioni di un popolo che in linea di massima si sta concentrando di far sapere a tutti che ha accettato le normative sanitarie imposte dai governi e stanno tutti ubbidendo alle direttive che sono state impartite dal corpo direttivo nel loro interno?

Può forse dipendere dal fatto che molti hanno abbassato la guardia sottovalutando il rischio dell’emergenza?

Forse hanno la tendenza a non ubbidire alle leggi sulla sicurezza imposte dai governi e dalle strutture sanitarie?

Forse il numero dei non vaccinati è molto alto nelle congregazioni?

Una cosa è certa la pandemia li sta cambiando, e più passa il tempo più li lascerà pieni di cicatrici profonde.

Il senso di precarietà sta insegnando a molti testimoni di Geova quali sono le cose che hanno vero valore nella vita, e non le illusioni delle loro ideologie.

Non pensano più di godere di una specie di immunità protettiva solo perché sono testimoni di Geova, rendendoli unici o superiori al resto del genere umano.

Non desidero accusare nessuno testimone di Geova di negligenza o di imprudenza desidero solo cercare di capire, quello che sta accadendo a migliaia di testimoni di Geova in tutto il mondo.

Tutti i testimoni di Geova prima della pandemia, erano sicuri della protezione di Geova sul suo popolo, perchè su di esso c’è il suo spirito.

Eppure è accaduto.

Non solo.

Hanno vissuto lo strazio delle morti e dei lutti che hanno elaborato in solitudine, richiedendo da parte di chi era sicuro di essere protetto da Geova la consapevolezza che anche loro hanno sperimentato, in maniera identica tutto quello che hanno vissuto i componenti di tutte le persone del mondo.

Hanno perso famigliari, fratelli e sorelle letteralmente nel buio delle terapie intensive, senza poter star loro accanto. 

Altri morti, senza dignità, senza sapere nulla delle loro sofferenze, senza nessuno vicino, privati di un abbraccio e un saluto.

Sono stati adagiati dentro la bara così come sono morti, con la vestaglia o il pigiama addosso e in alcuni casi nudi.

Hanno provato come le persone del mondo, ansia, paura, angoscia, e poi un silenzio di morte crudele che toglie il respiro.

Molti ancora stanno morendo male e velocemente, morti che spezzano il cuore e lasciano la mente stordita da tutte quelle illusioni che li ha illusi per tutta la vita.

Anche i tdg stanno prendendo coscienza di cosa rappresenti un funerale.

Hanno imparato a piangere in remoto e si consolano dietro un monitor con zoom.

I vertici dei tdg non perdono l’occasione per farsi propaganda, dei loro funerali in streaming più o meni numerosi, su giornali e tutti i social.

E questa propaganda la vedremo sempre di più, evidenziata, su tutte le piattaforme e internet, nuovi rituali per rendere meno doloroso il lutto e il senso di solitudine, propaganda che non si addice a coloro che si identificano come unico popolo di Dio sulla terra.

So che sono tanti i lutti di sinceri tdg pieni di rabbia per non aver potuto dare un saluto, un abbraccio finale al proprio caro.

Rimango sconcertato, quanto lo sono i testimoni di Geova e partecipo alla sofferenza di tutti coloro che hanno, perso un famigliare, e un fratello, un amico testimone di Geova e non testimone, in tutto il mondo.

Prego il Signore tutti i giorni che possa fermare tutta questa sofferenza.

Il Signore ci mostra quanto è fondamentale mostrare equilibrio sui giorni della nostra vita.

Nessun altro è nella posizione migliore di Lui per mostrarci come usare con saggezza gli anni della nostra vita, scevri da false illusioni imposte da uomini insensibili.

Nessuno può accampare scuse per aggrapparsi a false certezze, o illusioni di pseudo-religioni, e consapevoli che questi non sono tempi normali, dobbiamo prendere atto che più fragile e incerta è la vita, più essa è preziosa, è il dono di Dio.

Esorto tutti coloro che fanno ancora parte di questa organizzazione, a riflettere attentamente a quanto sta succedendo nelle congregazioni, e a liberarsi dall’illusione di unicità che li ha allontanati dalla realtà odierna.

Quo Vadis a.p.s. è a vostra disposizione per aiutarvi a riappropriarvi della libertà, scriveteci telelefonateci saremo lieti di fare il nostro meglio per aiutarvi.

NON STANCARTI MAI DI FARE DEL BENE.... AIUTACI ANCHE TU!

FAI UNA DONAZIONE!

EMIL BANCA – VIA EMILIA OVEST, 115 MODENA

Intestato a: QUO VADIS APS

IBAN: IT03M0707212901000000429543

GRAZIE!

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità di SottoSopra!

Nessuna spam garantita. Disiscriviti quando vuoi