Insieme possiamo fare tanto. Entra nella grande famiglia di Quo Vadis

IL RUOLO DELLA DONNA NEI TESTIMONI DI GEOVA

donna Sep 10, 2021

Tra i testimoni di Geova vige un regime patriarcale in cui le donne sono escluse da tutti i ruoli di responsabilità e possono svolgere solo compiti femminili: come pulire le chiese, rimettere in ordine le sedie, igienizzare i bagni.

Le stesse pubblicazioni dei testimoni di Geova mettono in risalto questo aspetto, rivestendo le donne di un ruolo secondario rispetto agli uomini, ordinando loro di essere buone e sottomesse alla volontà dei maschi che, come dicono i testimoni di Geova, sono capi della donna e quindi autorizzati a comandare su di essa, sia in chiesa sia quando sono a casa.

Le donne testimoni di Geova non possono entrare a fare parte dei piani alti del movimento. Non possono essere nominate membri del corpo direttivo, responsabili delle filiali, sorveglianti delle varie chiese o anziani delle singole congregazioni. Quando gli anziani si radunano per discutere questioni importanti, le donne sono categoricamente escluse da queste riunioni. Loro non possono esercitare alcuna autorità sugli uomini, tantomeno sui mariti. Non possono tenere discorsi nelle chiese perché, per i testimoni di Geova, è inappropriato che una donna si metta a insegnare a una platea di maschi.

Possono però svolgere l'attività di predicazione porta a porta, indossando rigorosamente gonne lunghe e possono tenere studi biblici con gli interessati, ma solo se questi siano donne, altrimenti (nel caso che l'interessato sia un uomo) devono farsi accompagnate da un "fratello". Possono certamente lavorare nella sede centrale o nelle filiali sparse in tutto il mondo, ma occupando posizioni di subordinazione rispetto ai colleghi uomini.

Questa posizione di sottomissione della donna si applica in qualsiasi situazione in cui sia presente un membro maschio battezzato della congregazione, non importa la sua età. L' anzianità di servizio non serve a una testimone di Geova per avere un ruolo di comando su un uomo, anche se costui è un ragazzo. E' lui il maschio e quindi è lui a comandare per un ordine biblico alquanto datato. 

Secondo le dichiarazioni di un fuoriuscito, sembra che uno dei membri del corpo direttivo dei testimoni di Geova abbia affermato che le donne non sono adatte per ruoli di leadership. Parole che, se fossero confermate, dipingerebbero l'organizzazione dei testimoni di Geova come un movimento maschilista non del tutto diverso da altri movimenti religiosi, come la Chiesa Cattolica o l'Islam per esempio, che hanno sempre relegato le donne a una posizione secondaria, quasi di inferiorità, nella loro storia.

https://fai.informazione.it/175322BE-7718-47C4-BC1F-D17BE0156BC4/Il-ruolo-della-donna-nei-testimoni-di-Geova

 

TI INVITIAMO A ENTRARE NELLA GRANDE FAMIGLIA DI QUO VADIS

(CLICCANDO SU DIVENTA MEMBRO)

PER COMMENTARE QUESTO ARTICOLO SCRIVETE A:

[email protected]

SE PUOI E LO DESIDERI CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI

METTI MI PIACE SULLE NOSTRE PAGINE:

https://www.facebook.com/quovadisaps/

https://www.facebook.com/rocco.politi

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità di SottoSopra!

Nessuna spam garantita. Disiscriviti quando vuoi