Insieme possiamo fare tanto. Entra nella grande famiglia di Quo Vadis

IL PECCATO ESISTE

riflessione stile di vita Jun 14, 2022

Negare la realtà fa soltanto male

Stiamo vivendo in un’epoca in cui si sta dimenticando che il peccato esiste. Negli ultimi anni si fa sempre più prepotente e martellante l’idea che nessuno di noi abbia delle colpe perché ormai queste vengono catalogate come esperienze. Praticamente ci stanno inculcando l’idea che commettere delle brutte azioni fa parte dell’essere umano e che, addirittura, servono per crescere.

Cosa ancora più preoccupante è che si cerca sempre di giustificare il male, andando a cercarne i motivi e ricoprendolo di significati, a volte perfino nobili, che in realtà non ha. L’esempio lampante di questo lo vediamo in quasi tutti i film in cui i cattivi vengono compresi e quasi discolpati. Si arriva a provare empatia e perfino tenerezza nei loro confronti. Nemmeno ai bambini spieghiamo più che il peccato esiste. Anche nei cartoni animati e nelle fiabe i cattivi sono stati edulcorati e ammorbiditi.

Il peccato esiste ma anche la chiesa sembra averlo dimenticato. Va bene la misericordia che è un valore cristiano per eccellenza, ma è anche necessario far capire alle persone le proprie colpe e gli effetti che queste hanno sul loro spirito.

Non è un caso che da quando il clero trascura questo importante argomento il peccato abbia cambiato veste nell’immaginario collettivo. All’inizio si è trasformato in un crimine per poi diventare un complesso psicologico o un disturbo emotivo. Ormai non ci sono più peccatori ma soltanto pazienti!

Il Peccato Esiste e ci Consuma Dentro

Oggi le persone peccano di continuo, spesso in modo grave, e nemmeno ci fanno più caso. L’idea del peccato è obsoleta ma in compenso Il male è socialmente accettato.

C’è una cosa che, però, la maggior parte della gente moderna non considera. Non solo il peccato esiste ma ha anche un effetto terribile sulla nostra mente e a volte sul nostro corpo.

Quando pecchi la tua anima si comporta come un osso rotto, fa male perché non è più integra, come dovrebbe essere. E allora soffriamo e ci sentiamo a disagio ma, non riconoscendo la nostra colpa, la maggior parte delle volte non capiamo il perché. Così cerchiamo di placare o ignorare questo dolore, magari con l’alcool, la compagnia e il divertimento. Spesso lo mascheriamo facendo finta che sia tutto giusto e a posto, illudendoci che passerà. Quando però restiamo soli, sobri e in silenzio, la nostra colpa è ancora lì a far male.

L’atteggiamento moderno nei confronti della vita è quello di spingerti direttamente tra le braccia di quel dolore, perché nessuno ha più colpe!

Il peccato? Roba da preti e da vecchiette bigotte!

Tutto è concesso nel nome del piacere e dell’ego.

Invece il peccato esiste eccome, ma non è la cosa peggiore del mondo. Tutti pecchiamo in un modo o nell’altro. La cosa peggiore del mondo è negare che il peccato esista. Perché se non ammetti le tue colpe non potrai mai ripararle né essere perdonato e quindi guarire da quella sofferenza interiore.

M.L.

                        ///////////////////////

NON STANCARTI MAI DI FARE IL BENE!

Iscriviti alla piattaforma, potrai leggere tutti gli articoli riservati alla GRANDE FAMIGLIA QUO VADIS a.p.s. e ci darai una mano a continuare la nostra missione, liberare le vittime di sette e organizzazioni religiose devianti.

Lo puoi fare cliccando qui:

https://www.quovadisaps.it/diventa-membro 

SE INVECE DESIDERI FARE UNA PICCOLA DONAZIONE E SOSTENERE L'ASSOCIAZIONE QUO VADIS A.P.S. PUOI CLICCARE QUI:

https://www.paypal.com/donate/?hosted_button_id=4B4FXBMJU7ZTQ

GRAZIE PER IL TUO PREZIOSO SOSTEGNO!

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER a fondo pagina per rimanere sempre aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità di SottoSopra!

Nessuna spam garantita. Disiscriviti quando vuoi