Insieme possiamo fare tanto. Entra nella grande famiglia di Quo Vadis

IL GIORNO IN CUI I TESTIMONI DI GEOVA SI ASSOCIARONO ALLE NAZIONI UNITE

Sep 13, 2021

I testimoni di Geova hanno sempre rivendicato la loro neutralità rispetto alla politica mondiale. Questo perché, secondo loro, i governi del mondo sarebbero dominati dal Diavolo.

Non è un caso che i fedeli di questo movimento non vanno a votare durante le elezioni politiche. Non solo, ma, se un membro del movimento dovesse aderire a un partito politico, verrebbe considerato uno che si è dissociato "volontariamente" dall'organizzazione. Un escamotage (quello dell'auto-defezione) che i testimoni di Geova usano per non incorrere in problemi legali.

Eppure è comprovato che i testimoni di Geova, per 10 anni, dal 1991 al 2001, hanno fatto parte dell'Onu in qualità di Organizzazione non governativa, firmando, anno dopo anno, un documento in cui, di fatto, accettavano di sostenere le politiche delle Nazioni Unite.

A confermarlo fu questo documento del  Dipartimento di Informazione Pubblica del Palazzo di vetro, datato 11 ottobre 2001: "A chiunque possa interessare: di recente la sezione ONG ha ricevuto parecchie domande riguardanti l'associazione della Watch Tower Bible and Tract Society di New York con il Dipartimento delle Pubbliche Informazioni (DPI). Questa organizzazione fece richiesta di adesione al DPI nel 1991 e ne ricevette l'autorizzazione nel 1992. Accettando di associarsi al DPI, l'organizzazione ne accettò i criteri di associazione, incluso quello che prevede il sostegno ed il rispetto dei principi dello Statuto delle Nazioni Unite, oltre all'impegno di operare con ogni mezzo per svolgere un'efficace campagna informativa dei programmi delle NU presso i suoi aderenti e nei confronti di più grandi masse di persone. Nell'ottobre del 2001, la Watchtower Bible and Tract Society of New York ha fatto richiesta di interrompere la sua associazione con il DPI. In seguito a ciò, il DPI ha preso la decisione di dissociare la Watch Tower Bible and Tract Society in data 9 ottobre 2001. Apprezziamo l'interesse di chiunque nei confronti delle Nazioni Unite". 

I testimoni di Geova si associarono alle Nazioni Unite come Ong e, di conseguenza, furono obbligati a condividere gli ideali dello Statuto Onu. Cosa c'è di rilevante in tutto questo? Per anni i testimoni di Geova hanno insegnato che l'Onu è il simbolo del dominio satanico in contrapposizione al dominio di Dio. In un loro libro, Rivelazione, viene infatti descritta una Bestia di colore scarlatto che si contrappone al Regno di Dio e che-guarda caso- viene identificata proprio con l'Onu. La Watch Tower, quindi, si associò a una organizzazione politica che nelle sue pubblicazioni ha sempre demonizzato.

A scoprire l'adesione fu il giornale inglese The Guardian. La notizia, in poco tempo, fece il giro della rete, scandalizzando i fedeli che cominciarono ad accusare l'organizzazione di avere una doppia faccia. Due giorni dopo lo scandalo, la Watch Tower si dissociò dall'Onu e inviò una circolare a tutte le congregazioni spiegando che l'errore fu fatto "in buona fede" da un loro funzionario che voleva accedere all'archivio dei documenti Onu per poter fare ricerche da menzionare negli articoli della Torre di Guardia e di Svegliatevi. Ma le bugie hanno le gambe corte perché, per la maggior parte dei documenti da visionare nella biblioteca Onu, basta che una persona consegni all'ingresso un documento di identità e firmi qualche modulo. 

Perché allora la Watch Tower si associò all'Onu? Forse per ingraziarsi il favore dei governi e avere libertà di propaganda nei Paesi affiliati? Non si sa. Si sa solo che se oggi un fedele ricoprisse un incarico politico non potrebbe far parte dell'organizzazione dei testimoni di Geova. Un movimento che però, a sua volta, si associò a una istituzione politica che ha sempre definito "satanica".

E infatti Stephen Bates, corrispondente del giornale The Guardian, in data 8 Ottobre 2001 scrisse: "Alle Nazioni Unite è stato chiesto di indagare il motivo per cui ha concesso lo status di Associato ai Testimoni di Geova, la setta cristiana fondamentalista con sede negli USA, nonostante venga da questi considerata come la bestia scarlatta descritta nel Libro della Rivelazione. Membri delusi del gruppo hanno accusato il corpo dirigente di ipocrisia per aver stretto in segreto dei legami con un’organizzazione che si continua a denunciare in termini apocalittici. L’ONU stessa ha ammesso ieri che è rimasta sorpresa dal fatto che la setta, il cui nome ufficiale è Watchtower Bible and Tract Society di New York, fosse stata accettata nella sua lista delle organizzazioni non governative degli ultimi 10 anni". 

La domanda che molti fedeli si chiesero fu tanto logica quanto legittima: "Può un’organizzazione religiosa predicare il Regno di Dio e nello stesso tempo appoggiare il Regno di Satana? Può un gruppo religioso ordinare ai propri fedeli di “separarsi dal mondo”, di non votare per i governi politici e nello stesso tempo "sedersi" sulle poltrone vellutate dell’Onu?". 

fai.informazione

NON TI DIMENTICARE DI DARCI UNA MANO

TI INVITIAMO A ENTRARE NELLA GRANDE FAMIGLIA DI QUO VADIS

(CLICCANDO SU DIVENTA MEMBRO)

PER COMMENTARE QUESTO ARTICOLO SCRIVETE A:

[email protected]

SE PUOI E LO DESIDERI CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI

METTI MI PIACE SULLE NOSTRE PAGINE:

https://www.facebook.com/quovadisaps/

https://www.facebook.com/rocco.politi

SOSTIENI QUO VADIS a.p.s.  

CON UNA DONAZIONE!

SARAI ANCHE TU PROTAGONISTA NELL'AIUTARE

TANTA GENTE A USCIRE DA SETTE

E ORGANIZZAZIONI RELIGIOSE DEVIANTI!

GRAZIE!

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità di SottoSopra!

Nessuna spam garantita. Disiscriviti quando vuoi