Insieme possiamo fare tanto. Entra nella grande famiglia di Quo Vadis

UN GIORNO DI TRAGEDIA NAZIONALE IN ISRAELE

Apr 30, 2021

UN GIORNO DI TRAGEDIA NAZIONALE IN ISRAELE

In larga misura, questo è stato il giorno peggiore nella storia dell'Israele moderno. Studiamo un po 'di Talmud per capirlo.

Gli ebrei ultraortodossi guardano la scena in cui sono stati segnalati incidenti mortali tra le migliaia di ebrei ultraortodossi durante il festival Lag b'Omer sul monte Meron, nel nord di Israele, venerdì 30 aprile 2021. Una fuga precipitosa al festival religioso a cui hanno partecipato decine di persone. di migliaia di ebrei ultraortodossi nel nord di Israele hanno ucciso dozzine di persone e ne hanno ferite più di altre 100 all'inizio di venerdì, hanno detto funzionari medici, in uno dei più mortali disastri civili del paese. (AP Photo / Sebastian Scheiner)

Doveva essere una celebrazione.

L'occasione era una festività ebraica minore, Lag B'Omer . È il 33 ° giorno del conteggio dell'omer, il periodo tra la Pasqua ebraica e Shavuot, tra la liberazione dall'Egitto e la rivelazione dei Dieci Comandamenti sul Monte Sinai.

Lag B'Omer è diventato, per molti Hasidim, un'opportunità per un sacro pellegrinaggio al Monte Meron, nel nord di Israele - alla tomba del saggio, Shimon Bar Yochai , per una cerimonia di accensione del falò. È stato lì che è successo - una fuga precipitosa che ha già causato 45 vittime e molti feriti.

Per essere chiari: in termini di vittime civili, questo è stato il giorno peggiore nella storia di Israele.

Questa tragedia era prevenibile. All'evento si è verificato un grave sovraffollamento.

È lo stesso tipo di sovraffollamento che ha incluso il disprezzo dell'allontanamento sociale tra gli hareidim, che a sua volta ha causato un altro disastro naturale: la diffusione del COVID.

Tutto questo è accaduto sulla tomba di un mitico maestro la cui storia potrebbe benissimo essere la spiegazione di alcuni dei problemi sociali che affliggono la comunità hareidi.

Shimon Bar Yochai era un saggio del II secolo d.C. Il motivo della venerazione? Secondo la leggenda, Bar Yochai era l'autore del testo mistico cardinale, lo Zohar.

Quando si considera che lo chassidismo è una manifestazione popolare del misticismo ebraico, si comprende l'attrazione di Bar Yochai.

Ma c'è un altro pezzo essenziale della tradizione del Bar Yochai - e spiega l'atteggiamento degli hareidi verso il mondo.

È, infatti, il lato oscuro di Shtisel - i personaggi in cui, si noti il ​​record, non sono chassidismo, ma mitnagdim - devoti della tradizione lituana dello studio del Talmud.

Ecco il testo essenziale di Bar Yochai - Talmud, Shabbat 33b:

Rabbi Yehuda e Rabbi Yose e Rabbi Shimon si sedettero insieme.

Rabbi Yehuda disse: “Come sono belle le azioni della nazione romana; allestiscono mercati, allestiscono ponti, allestiscono stabilimenti balneari ".

Il rabbino Yose rimase in silenzio. Il rabbino Shimon bar Yochai ha detto: “Tutto quello che hanno creato, l'hanno preparato per i propri bisogni; allestiscono mercati per metterci le prostitute, stabilimenti balneari per coccolarsi, ponti per prelevare le tasse ".

Il rabbino Yehuda pensava che l'occupazione romana della Giudea avesse alcune buone caratteristiche. Dopotutto, ha abbellito la terra. Il rabbino Shimon ha cagato l'intero progetto romano.

Si tratta in realtà di ciò che significa vivere in una società secolare. Ci sono cose buone o dovresti prendere le distanze da quelle cose?

Rabbi Yehudah andò e raccontò le loro parole ai funzionari romani. Decretarono che Shimon dovesse essere ucciso. Shimon e suo figlio andarono a nascondersi in una grotta. Avvenne un miracolo e per loro furono creati un carrubo e una sorgente d'acqua. Si toglievano i vestiti e si mettevano a sedere fino al collo nella sabbia; studiavano tutto il giorno. Rimasero dodici anni nella grotta.

Quando uscirono dalla grotta, videro che le persone stavano arando e piantando. Shimon ha detto: "Stanno abbandonando la vita eterna e si stanno coinvolgendo con la vita temporanea". Ogni luogo su cui avrebbero posto i loro occhi sarebbe immediatamente bruciato. Una voce celeste uscì e disse loro: “Siete usciti dalla caverna per distruggere il mio mondo? Torna alla tua caverna! "

Shimon e suo figlio si rendono conto che il mondo esterno / romano rappresenta un pericolo per loro - il che, in effetti, lo fa - un pericolo reale, fisico.

Quindi, si rifugiano in una grotta. La grotta è un grembo. Sono nutriti passivamente. Vivono come bambini nudi. Si abbandonano alla pura estasi spirituale: lo studio della Torah.

O, per dirla senza mezzi termini: sono studenti di una yeshiva perpetua. Altri si prendono cura dei loro bisogni fisici per loro - cioè, studio sussidiato per tutta la vita. Di nuovo, come in Shtisel.

Cosa succede quando finalmente emergono alla luce? Vedono le persone che lavorano e si fanno beffe. Non possono tollerare il mondo così com'è: il mondo in cui ti sporchi le mani. Così anche la valorizzazione del valore dello studio nel mondo hareidi, a volte a scapito del guadagnarsi da vivere.

Per essere franchi, Shimon e suo figlio non potevano tollerare il mondo "reale". La loro negatività nei confronti del mondo è, in una parola, incendiaria.

Ma ecco il punto: Dio non può tollerare la loro intolleranza! La loro negazione del mondo, il loro sguardo al mondo e le fiamme dell'odio e della sfiducia che escono dai loro occhi: questa non è la via di Dio! Dio dice loro: torna alla tua caverna.

Il mondo non può sopportare la tua intolleranza per il mondo.

Ahimè, questo è il messaggio implicito in questo grande disastro, che ha colpito i membri della setta chassidica, Toldot Aharon.

Per citare il Jerusalem Post:

È forse il più isolato, ben organizzato e coeso dei gruppi che compongono la comunità israeliana haredi (ultraortodossa); qualsiasi tipo di intervento nei suoi affari interni equivale a una totale usurpazione del sistema di credenze della comunità. [Esso] fu fondato a Gerusalemme dal rabbino Aharon Roth nel 1928 come una propaggine di Satmar… [Loro] vivono nel cuore di Gerusalemme nonostante la loro ferma opposizione al sionismo. Hanno sviluppato vaste barriere sociali e culturali per proteggere la loro comunità dal vivace secolarismo di Jaffa Road e Ben-Yehuda Street, a meno di un chilometro di distanza.

Questo suona familiare? Nel loro rifiuto del mondo così com'è - per non parlare della loro febbrile opposizione al sionismo, come la loro setta genitrice, Satmar - sono i discendenti spirituali di Shimon bar Yochai - presso la cui tomba si sono radunati, e presso la cui tomba sono morti.

Questa è una tragedia. Solleverà molte domande - tutte domande in corso - sul ruolo e il posto di tali gruppi all'interno dello stato ebraico.

Aspettiamo di porre queste domande.

Oggi preghiamo per la guarigione di coloro che sono stati feriti.

Oggi, piangiamo coloro che sono morti - con le mani e il cuore aperti ai loro sopravvissuti.

JEFFREY SALIN

 

PER COMMENTARE QUESTO ARTICOLO SCRIVETE A:

[email protected]

SE PUOI E LO DESIDERI CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI

METTI MI PIACE SULLE NOSTRE PAGINE:

https://www.facebook.com/quovadisaps/

https://www.facebook.com/rocco.politi

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità di SottoSopra!

Nessuna spam garantita. Disiscriviti quando vuoi