Australia Testimoni di Geova accusati di aver venduto beni e.........Jehovah's Witnesses accused of selling goods and ......... - Quo Vadis aps

Associazione di aiuto alle vittime di sette e movimenti religiosi
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Vai ai contenuti

Australia Testimoni di Geova accusati di aver venduto beni e.........Jehovah's Witnesses accused of selling goods and .........

Archivio
13 giugno 2020  

Australia Testimoni di Geova accusati di aver venduto beni e.........
Jehovah's Witnesses accused of selling goods and .........


  
NATALIE O'BRIEN
L'Australiano occidentale

Segreta setta cristiana I Testimoni di Geova sono stati accusati di vendere beni e spingere denaro al largo per evitare di pagare vittime di abusi sessuali su minori in Australia.

Per la prima volta, la complessa rete di entità legali che oscura la vera ricchezza e le attività finanziarie del gruppo può essere esposta e che il suo status di beneficenza può essere revocato se non si iscrive al National Redress Scheme.

L'indagine speciale rivela anche il fallimento delle autorità nel considerare le accuse degli informatori secondo cui JW potrebbe nascondere i propri soldi prima della scadenza del 30 giugno per aderire al sistema.

È stato nominato dalla Commissione Reale in Risposte istituzionali agli abusi sessuali su minori con 1800 vittime potenziali e più di 1000 presunti pedofili, 537 dei quali confessati. WA ne conta 137. Ma non ci sono prove che la setta abbia segnalato casi alla polizia.

L'enorme numero di potenziali vittime e perpetratori rispetto al numero di membri supera quelli della Chiesa cattolica e lo espone a un risarcimento finanziario nell'ambito del sistema di risarcimento di 132 milioni di dollari. Ma la chiesa, che ha quasi 68.000 membri in Australia, non ha indicato che si iscriverà al programma. Invece ha iniziato a riorganizzare le sue finanze e le persone giuridiche.

Le sopravvissute agli abusi sessuali su minori Steven Unthank e Lara Kaput, nella foto, hanno fondato il sito web SaySorry.org nella speranza di rendere responsabili le organizzazioni dei Testimoni di Geova.

I vittoriani hanno trascorso anni a fornire informazioni alla polizia, al governo, alle inchieste, agli studi legali e ai media sulla chiesa.

Kaput ha recentemente fornito i dati sulle vendite di proprietà al Joint Select Committee on Implementation of the National Redress Scheme, che secondo lei mostra oltre 24 milioni di dollari di vendite da parte di entità collegate a JW dall'annuncio della commissione reale e che le vendite stavano accelerando negli ultimi anni. Ma il Comitato ha informato di non avere il potere di indagare o di riferire le informazioni per le indagini.

"Non solo loro (JW) non hanno aderito al Piano di ricorso, ma sembrano assicurarsi di poter dire di non avere abbastanza soldi per alcun ricorso", ha affermato Kaput.

“Le autorità ci hanno davvero deluso. Dobbiamo concentrarci su ciò che sta accadendo qui in Australia. " La posizione ufficiale dell'organizzazione Testimone di Geova è che non proteggerà alcun autore.

  
http://thewest.com.au/digitaledition





Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a:
quovadis.aps@gmail.com
Torna ai contenuti