Volantini sulle tombe: l'iniziativa non è gradita! - Quo Vadis aps

Vai ai contenuti
29 maggio 2019

Anni fa pensavo anche io che fosse una lodevole iniziativa. Solo col tempo ho invece compreso come una simile azione viene vista dall'esterno. Mi riferisco al distribuire volantini che pretendono di dare una spiegazione biblica della speranza per i morti alle persone che hanno da poco vissuto un lutto.

 
La notizia viene dall'Australia: una residente di Sydney occidentale afferma di aver trovato volantini nella tomba del fratello minore con la scritta "Può un morto vivere davvero di nuovo?"

 
La donna ha condiviso la sua scoperta su Reddit e sostiene di aver trovato il volantino dei testimoni di Geova sulla tomba del Kingswood Cemetery di Penrith.
 
Ha aggiunto che di questi volantini ne hanno trovati parecchi al cimitero quando la famiglia ha visitato la tomba durante la festa della mamma - la prima senza il fratello ventenne.

 
Approfittare dello shock subito da una persona a causa di un lutto per convertirla ad una qualsiasi religione viene visto da molti come un atto subdolo che approfitta dello stato di debolezza psicologica di una persona.

 
Sono state presentate formali proteste presso la filiale australiana dei Testimoni di Geova.
 
Un portavoce dell'organizzazione religiosa ha detto a Yahoo News Australia che la chiesa ha compreso la delusione della donna nel trovare l'opuscolo e si è scusata con lei.

 
"Se questa persona è arrabbiata, capiamo ma siamo abbastanza chiari - i Testimoni di Geova non sono noti per aver messo degli opuscoli sulle tombe", ha detto.

 
"Non siamo consapevoli se qualcuno lo faccia effettivamente ma non lo approviamo".
 

La cosa sorprendente è che invece, sul sito ufficiale, troviamo copia di una vecchia pubblicazione che dice:

 
Tenete sempre a portata di mano una copia di questo opuscolo, e usatela per dare testimonianza informale. Forse vorrete far visita a qualche impresa di pompe funebri della vostra zona per vedere se desidera avere a disposizione delle copie per confortare i familiari dei defunti. Oppure potreste avvicinarvi con tatto alle persone in qualche cimitero, nelle occasioni in cui tornano a vedere la tomba di una persona cara.
 
km 10/94 p. 7 Facciamo buon uso del nuovo opuscolo km 10/94 p. 7
fonte: https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/201994364?q=cimitero&p=par
 

E ancora:
 
Quando muore una persona cara. Molti impresari di pompe funebri accetteranno volentieri alcune copie di questo opuscolo per metterle a disposizione delle famiglie colpite da un lutto. I proclamatori che danno testimonianza nei cimiteri usano questo opuscolo per confortare chi ha perso una persona cara. Due sorelle si avvicinarono a una famiglia di sette persone raccolte in preghiera davanti a una tomba. Grazie al confortante messaggio contenuto in questo opuscolo, il giorno seguente fu iniziato uno studio biblico con la madre!
 
km 8/98 p. 8
fonte: https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/201998284?q=cimiteri&p=par
 
Perchè non ammettere candidamente che presentare o lasciare volantini dove c'è un lutto è una pratica incoraggiata dall'organizzazione?
 

Perchè lanciare il sasso e nascondere la mano?
 

http://testimonidigeovachiedono.blogspot.com/2019/05/volantini-sulle-tombe.html?m=0
Torna ai contenuti