Una bruciante sconfitta legale per la Watchtower - Quo Vadis aps

Vai ai contenuti
19 maggio 2019
Un giudice ha sentenziato il diritto di restare anonimi per coloro che sul web parlano in maniera critica della loro religione. La storia narra di un personaggio che si firmava Darkspilver e che postava articoli criticando gli insegnamenti dei Testimoni di Geova.

Il giudice statunitense ha evidenziato che la mancanza di libertà di parola che c'è tra i Testimoni di Geova, e che porta a rischio di disassociazione una persona per "apostasia", è condizione sufficiente a garantire l'anonimato dell'interessato.

A meno che egli non commetta altri reati nel pubblicare le sue opinioni (diffamazione personale, etc.) l'organizzazione non potrà mai richiedere legalmente di conoscere la sua identità.

La polemica è nata relativamente alla piattaforma Reddit.

Reddit, reso come reddit, è un sito Internet in inglese di social news e intrattenimento, dove gli utenti registrati possono pubblicare contenuti sotto forma di post testuali o di collegamenti ipertestuali.

Una sorta di testata giornalistica dove chiunque può improvvisarsi reporter.
L'articolo da cui è presa la notizia afferma:

"Il primo emendamento protegge il diritto di parlare in modo anonimo", ha detto venerdì il magistrato americano Sallie Kim. Anche se questo diritto non è illimitato, ha detto, "Darkspilver ha dimostrato di rischiare un danno significativo se la sua identità fosse rivelata pubblicamente o anche se fosse rivelata ai Testimoni di Geova nella sua congregazione".

Ha anche affermato che il diritto costituzionale alla libertà di parola si applica anche se Darkspilver non vive negli Stati Uniti. La causa che cercava l'identità di Darkspilver è stata presentata da una compagnia statunitense in un tribunale degli Stati Uniti, ha detto Kim, e "il Primo Emendamento protegge il pubblico e l'oratore".

Pertanto, l'identità di migliaia di "postatori" anonimi, almeno negli USA, è salva!

Fonte:http://testimonidigeovachiedono.blogspot.com/2019/05/una-bruciante-sconfitta-legale-per-la-Watchtower.html?m=0#more
Torna ai contenuti