SIETE VITTIME DI IMPOSTORI? - Quo Vadis aps

Vai ai contenuti
  17 agosto 2019
SIETE VITTIME DI IMPOSTORI?
di Rocco Politi Presidente di Quo Vadis a.p.s.

Gli impostori possono essere identificati in due categorie:

    1a      - coloro che ingannano, raggirano o truffano,
    2a      - gli impostori che sanno di mentire e si impegnano a raggirarvi, sono coloro che si presentano             sotto mentite spoglie, fingendosi persone totalmente diverse da quello che sono nella realtà.

Mi voglio soffermare in modo particolare sugli impostori della 2a categoria, di coloro che si presentano sotto mentite spoglie, sapendo di voler apparire diversi da quello che sono nella vita di tutti i giorni.

Forse avete incontrato questo tipo di persone che si fanno passare per brava gente, ben vestiti spesso con giacca e cravatta, educati, che vi parlano di Dio e della bibbia, senza scorgere in queste persone vantaggi personali.

           Ebbene sappiate che da sempre gli impostori affascinano il loro pubblico

Infatti il loro obiettivo è quello di generare nuove vittime, un risultato che raggiungono facilmente per le ragioni che vi illustrerò.

Una delle ragioni del loro successo consiste nell'imitare esattamente i loro istruttori.                        
Per molti mesi prima di battezzarvi nel gruppo ristretto di adepti, verrete plasmati in una scuola che vi dirà, come dovete vestire, come dovete parlare, come dovete atteggiarsi, come dovete rispondere a ogni rifiuto della presentazione che farete durante la predicazione di casa in casa o per la strada.

Ma non basta, dovrete poi metterlo in pratica andando effettivamente di casa in casa e per le strade, accoppiati a un fratello più esperto che vi istruirà, rimanendo al suo fianco, in tutti i campi della presentazione.

Ciò vi porterà a sviluppare una straordinaria capacità fantasiosa, fino al punto di creare nella vostra mente, con la complicità di chi vi circonda, - i fratelli e le sorelle della comunità -, un mondo di fantasia nel quale vi convincerete di essere cambiati, di essere più autorevoli, insomma diversi di quanto siete nella realtà quotidiana.

Aggiungo che questo “esperimento sociale” ha avuto successo in più di 100 anni in questa organizzazione, è ciò è dovuto alla ragione che, il nuovo adepto svilupperà una  capacità di empatia tale che accoglierà tutti i suggerimenti che il suo istruttore-impostore gli trasmetterà.

Questo metodo porterà, i nuovi ad essere pronti a concentrare le proprie aspirazioni nella predicazione che porteranno in giro, agli amici, parenti, conoscenti, e al pubblico in generale che li ascolta, creando cosi nella propria mente, un quadro di illusioni che diventa via via più credibile ogni giorno che passa nell' organizzazione.

Più si impegnano a fare progresso spirituale all'interno di questo “esperimento sociale”, più è assicurata la metamorfosi che li renderà, le vittime di turno.

Per ottenere successo quindi gli impostori si servono sempre di un pubblico disposto a lasciarsi abbindolare secondo me con troppa facilità, perchè accettano pedissequamente tutti gli insegnamenti menzogneri, senza riuscire a metterli bene a fuoco e senza prendersi il tempo per verificarne la veridicità.

Cadono cosi nel vortice dell'impostore-istruttore e non riescono più a uscirne.

Un'altra ragione di questo fenomeno può essere ricercata in una sorta di identificazione:
spesso chi inizia con loro uno studio sulle loro pubblicazioni, le sembra di riconoscere negli impostori qualcosa di se stesso che in circostanze normali preferirebbe non vedere, un riflesso dell’atteggiamento che lo porta ogni giorno a esibire in pubblico una facciata di comodo, spesso molto diversa da quella privata, e lo fa con molto impegno.

La spiccata capacità di auto-rappresentazione li rende pronti a presentarsi al pubblico come attori consumati, con la capacità di immedesimarsi in un ruolo, che convince prima loro stessi, e sono quasi certi che riusciranno a convincere tutti coloro che si fermeranno ad ascoltarli.

                                        CI SI PUÒ DIFENDERE DAGLI IMPOSTORI!

Una cosa ve la posso garantire, prima o poi ogni nodo arriva al pettine e gli impostori finiscono per smascherarsi da soli; sarà proprio la realtà della loro vita quotidiana a tradirli.

Saranno i loro problemi con l’esame di ciò che sono realmente quando non vanno a predicare o a stare con i fratelli, a tradirli.

                               CI SI PUÒ DIFENDERE DAGLI IMPOSTORI,
                                     ANCHE SE NON È SEMPRE FACILE

È una vera sfida che consiste nel mantenere la propria capacità di esame, analizzando in maniera critica le prediche che vi vengono presentate, senza lasciarvi trasportare dalle fantasie irrazionali che vi presentano, gli attori che fanno fatica loro stessi per primi a crederci.

Quando vi trovate davanti a promesse o certezze prive di senso, di un dio che salverà solo voi e distruggerà miliardi di persone, di un dio che darà solo a voi un paradiso, e tutti gli altri diventeranno letame sulla faccia della terra, fareste bene ad ascoltare i segnali d’allarme che il vostro cuore evidenzierà, e impegnarvi immediatamente a verificare se esistono prove e testimonianze sufficienti a supporto di quanto vi stanno recitando.

Non è facile resistere a chi vi dice esplicitamente: “Fidati di me, imita me io sono felice di far parte di questa organizzazione – la nostra famiglia - , io ti starò vicino, puoi contare sempre su di me”.

È particolarmente difficile riconoscere e combattere la propria avidità; quando forti sentimenti vengono stimolati o risvegliati da parte degli impostori-istruttori, è il momento di esaminarli attentamente, criticamente, respingendoli al mittente anche quando siete i SOLI a mettere in dubbio le parole dell’impostore.

Riconosco che non è sempre facile, confrontarsi, ci vuole il coraggio di prendere e mantenere una posizione sostenuta dai fatti quando gli altri, anche TUTTI gli altri, sembrano avere una posizione diversa e rappresentano comportamenti che dovete impegnarvi a mettere in atto nella vostra vita e pur sapendo che ve la cambierà, ve la distruggerà!

Per il vostro bene e per il bene altrui,
riconoscete e difendete prontamente
la vostra vita e la vostra famiglia
dagli impostori-istruttori.


Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a quovadis.aps@gmail.com

SOSTIENI QUO VADIS a.p.s.
Come fare?  Vedi sotto  Grazie!

SOSTIENI QUOVADIS
Torna ai contenuti