NEW YORK – AVVOCATI SI ATTIVANO CONTRO I TESTIMONI DI GEOVA - Quo Vadis aps

Vai ai contenuti
  
11agosto 2019

NEW YORK – AVVOCATI SI ATTIVANO CONTRO
I TESTIMONI DI GEOVA PER GLI ABUSI SESSUALI SU MINORI

NOMINERANNO COME IMPUTATI TUTTI E OTTO COMPONENTI DEL CORPO DIRETTIVO.

UNA "FINESTRA" PER LE VITTIME DI ABUSI SESSUALI
SI APRE MERCOLEDÌ:ECCO COSA È PREVISTO

NEW YORK - Si apre una finestra di opportunità per le vittime di qualsiasi età che sono state abusate per intentare causa contro i loro presunti maltrattatori e istituzioni che presumibilmente hanno chiuso un occhio su quei crimini.

La finestra del Child Victims Act, che ha firmata una legge dal governatore Andrew Cuomo il 14 febbraio.

E' stata fatta tanta pubblicità e tenuto conferenze stampa, da parte degli avvocati, e molti altri eventi per attirare l'attenzione sui presunti abusi sessuali, avvenuti decenni fa a New York e in tutti gli USA.

Venerdì, l'avvocato Irwin Zalkin ha tenuto una conferenza stampa a Manhattan, annunciando che due presunte vittime, Heather Steele e Michael Ewing, presenteranno una causa dinanzi alla Corte suprema di Stato a Brooklyn mercoledì. Le cause nomineranno come imputati otto membri del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova (JW).


Ora situato a Tuxedo Park, New York, il quartier generale del JWs World occupava un edificio con un grande cartello che diceva WATCHTOWER a Brooklyn.

"Il contenzioso dello studio legale Zalkin ha rivelato un database gestito dalla WTS contenente informazioni su noti molestatori di minori all'interno dell'organizzazione che risale a decenni fa", secondo un comunicato dello studio legale. "I JW hanno sfidato numerose ordinanze del tribunale costringendoli a produrre questo database in diverse cause"

Alcuni studi legali hanno formato organizzazioni ombrello che uniscono vittime di abusi e avvocati.

Di Maura Grunlund
fonte:www.silive.com

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a quovadis.aps@gmail.com

SOSTIENI QUO VADIS a.p.s.
Come fare?  Vedi sotto  Grazie!


SOSTIENI QUOVADIS
Torna ai contenuti