MOLTI MESI, UN ANNO O ANCHE PIÙ. - Quo Vadis aps

Vai ai contenuti
  
28 settembre 2019
MOLTI MESI, UN ANNO O ANCHE PIÙ


Perché la Watchtower indica che devono passare
"molti mesi, un anno o anche più"
prima che qualsiasi disassociato venga riassociato?

Nella sua prima lettera ai Corinti, nel capitolo 5, l'apostolo Paolo dice agli anziani di quella congregazione di disassociare un uomo che commetteva immoralità sessuale.
Paolo é molto specifico nel precisare il tipo di immoralità che quell'uomo praticava.
L'uomo aveva rapporti sessuali con "la moglie di suo padre" (stessa espressione usata in Levitico 18:8), quindi o la sua matrigna o addirittura la sua stessa madre, configurando così una vera e propria relazione incestuosa.
L'apostolo descrive questo tipo di immoralità  "tale che non si trova neanche fra le nazioni" (1 corin.5:1) a sottolinearne l'assoluta gravità.

Successivamente l'apostolo Paolo scrive nuovamente ai cristiani di Corinto, redigendo quella che oggi conosciamo come la Seconda lettera ai Corinti.
In questa seconda epistola, al capitolo 2, l'apostolo indica agli anziani che é giunto il momento di riassociare il peccatore pentito poiché il rimprovero che ha ricevuto é stato sufficiente a farlo ritornare in sé e abbandonare,evidentemente,in modo convincente il peccato.
Paolo afferma che é opportuno "perdonarlo benevolmente e confortarlo così che non sia sopraffatto da una tristezza troppo grande" (2 corin.2:7).

Domanda: quanto tempo passò tra la prima e la seconda lettera ai Corinti?
La risposta ci da modo di comprendere quanto tempo quest'uomo rimase disassociato e la troviamo nel materiale prodotto dall'organizzazione dei tdg


Perché la Watchtower indica che devono passare " molti mesi,  un anno o anche più" prima che qualsiasi disassociato venga riassociato?

Qual'é il criterio principale in base al quale viene valutato se un soggetto é idoneo ad essere riammesso tra le fila dei TdG?

Il trascorrere di una quantità di tempo stabilita dall'organizzazione o l'effettiva condizione di cuore della persona manifestata attraverso la tristezza secondo dio accompagnata da opere degne di pentimento?

Checché se ne dica, é molto difficile e improbabile che qualcuno venga riassociato prima del consueto -anno standard- che viene applicato quasi sempre.

Ma come la parola di Dio mostra in maniera inequivocabile, non necessariamente serve tutto questo tempo per essere riassociati.
Anche quando si tratta di una trasgressione grave e scandalosa!

E pensare che persone che non commettono gravi trasgressioni vengono lasciati nella condizione infamante e umiliante di disassociati per anni prima di essere riammessi, anche se nel frattempo frequentano tutte le adunanze e la condizione peccaminosa non sussiste più già da tempo.

Durante tutto il tempo che ai giudici dell'organizzazione parrà opportuno far trascorrere  prima che il trasgressore venga considerato di nuovo degno di rientrare nella congregazione, i suoi eventuali familiari, nonché il trasgressore stesso, dovranno affrontare l'estenuante calvario di sentirsi ripetere continuamente che non devono avere nessun tipo di contatto tra di loro.
Nemmeno un messaggio per cellulare scritto una volta ogni tanto giusto per sapere se va tutto bene.
E tutto questo per un lasso temporale che difficilmente si può definire 'scritturale'.

Mentre Paolo si preoccupava più della condizione interiore e spirituale del fratello in questione, i vertici dei testimoni di Geova emettono disposizioni crudeli come l'ostracismo, e esortano gli anziani delle congregazioni a  concentrarsi più a sottomettere il fratello in prassi e comportamenti che lo vedono sottomesso e umiliato.  

E' cristiano questo modo di agire dei testimoni di Geova?

Vi risulta che si lasciano guidare dalla Bibbia, come vanno predicando da sempre?
 
L'apostolo Paolo dice:
"perdonarlo benevolmente e confortarlo così che non sia sopraffatto da una tristezza troppo grande" (2 corin.2:7)

I testimoni di Geova perdonano benevolmente il peccatore?
Lo confortano così non sia sopraffatto da una tristezza interiore troppo grande?

A voi cosa risulta?

A me sembra che il sistema messo in atto dai testimoni di Geova non sia Cristiano, ma è disumano e crudele, perchè nettamente contrario al comportamento benevolo che l'apostolo Paolo esorta a mettere in pratica.

Claudio Redazione QUP VADIS a.p.s.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a quovadis.aps@gmail.com

SOSTIENI QUO VADIS a.p.s.
Come fare?  Vedi sotto  Grazie!
SOSTIENI QUOVADIS
Torna ai contenuti