LA VIOLENZA PSICOLOGICA E' DIVENTATO UN REATO. - Quo Vadis aps

Vai ai contenuti
  25 agosto 2019
In Irlanda la violenza psicologica è diventata un reato

Si chiama il “Domestic Violence Act 2018”. Entrato in vigore martedì e prevede nuove forme di protezione per le vittime di «controllo coercitivo»

La violenza psicologica è più difficile da riconoscere e da dimostrare rispetto alla violenza fisica, ma può essere altrettanto dannosa. L’abuso psicologico ed emotivo nelle relazioni di coppia è stato riconosciuto come crimine, in Irlanda. Il nuovo Domestic Violence Act 2018 è entrato in vigore martedì e prevede nuove forme di protezione per le vittime del «controllo coercitivo» che spoglia la persona della propria autostima.

Il ministro irlandese della Giustizia Charlie Flanagan afferma che la legge: “riconosce l’effetto del controllo emotivo in una relazione intima e la sua nocività per le vittime proprio quanto il sopruso fisico. Questa nuova norma manda un messaggio preciso: la società non tollererà più la violazione della fiducia commessa da un partner contro l’altro in un contesto intimo”.
Come si legge sull’Irish Examiner, la pena arriva fino ai cinque anni.

Stando ai dati riportati è molto alto il numero delle donne irlandesi che ha dichiarato di aver subito un abuso psicologico da parte del marito o del fidanzato. Nel 2014, una indagine dell’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali (FRA) ha dimostrato che il 31 per cento delle donne è stata vittima di questo tipo di violenza, in Irlanda.


“La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci”
(Isaac Asimov)

La nuova legge prevede, inoltre, che le persone colpite da violenza domestica, potranno usufruire di servizi di supporto specialistici. L’organizzazione, dal canto suo, assicura che monitorerà l’impatto della nuova legislazione sulla vita delle vittime e promette una relazione per settembre 2019.

Questa legge rappresenta il frutto di tante battaglie, lotte e pressioni al fine di tutelare le persone che subiscono questo grande dolore. L’impegno dei governi di tutto il mondo è fondamentale al fine di stanziare le risorse necessarie ad avviare questa tutela nella pratica.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a quovadis.aps@gmail.com

SOSTIENI QUO VADIS a.p.s.
Come fare?  Vedi sotto  Grazie!
SOSTIENI QUOVADIS
Torna ai contenuti