I testimoni di Geova perdono il processo riguardo l’abuso di minori in California - Quo Vadis aps

Vai ai contenuti
  13 agosto 2019
I testimoni di Geova perdono il processo riguardo
l’abuso di minori in California
e si appellano alla Corte Suprema degli Stati Uniti
– Parte prima

I Testimoni di Geova vedono di nuovo minacciati i loro diritti garantiti dal Primo Emendamento e cercano nuovamente protezione.”

Con queste parole, l’avvocato della Watchtower, Paul Polidoro, sostiene la posizione di una chiesa confusa che lotta per definire il privilegio clero-penitente mentre spende milioni di dollari per proteggere un database sempre crescente contenente i nomi di pedofili e le loro vittime.

Ciò che è iniziato in California come un caso per le numerosissime molestie da parte di un Anziano Testimone di Geova incarcerato è sbarcato davanti alla Corte Suprema degli Stati Uniti, che deve decidere se i diritti costituzionali della controversa religione sono stati violati.

Il processo riguarda una causa civile del 2013 denominata “JW contro Watchtower“. La sigla “JW” rappresenta le iniziali di una delle vittime dell’Anziano Testimone di Geova Gilbert Simental, che ora sta scontando 45 anni di prigione per i suoi crimini.

Questo articolo discuterà il contesto del caso, a partire dall’abuso e dal successivo processo penale che ha messo in moto questi eventi.

Lo scenario di questo processo

E’ una calda giornata estiva della Californa meridionale.

La data è il 15 luglio 2006, la madre della bambina di nove anni JW sta preparando ansiosamente una borsa per la notte per sua figlia. Questo è il primo pigiama party di JW, ed è la prima volta che trascorrerà una notte lontana da casa, senza la sua famiglia. E’ molto eccitata.

Come ogni altro genitore apprensivo, la madre di JW ha bisogno di essere certa che sta mandando sua figlia in un posto sicuro. Le sue amiche spesso parlano di quanto sia protettiva nei confronti dei suoi figli. Come Testimone di Geova, pensa di potersi fidare del compagno di fede Gilbert Simental e di sua moglie.

Questo, almeno, è quello che crede lei.

Dopotutto, lui è un Anziano dal Maggio del 1996 e ha ospitato riunioni della chiesa in casa sua per 13 anni. Il 31 Ottobre 2005, Simental si era “dimesso” dalla sua posizione di Anziano, ma le motivazioni sembravano innocenti: aveva bisogno di passare più tempo con suo figlio.

La congregazione ha continuato a trattare Simental con rispetto. Spesso conduce l’adunanza settimanale “studio di libro” ed è quasi sempre la persona che legge i paragrafi della pubblicazione da studiare. Prende la direttiva in altre faccende della congregazione, come la pulizia e la manutenzione della Sala del Regno.

Simental ha una figlia più o meno dell’età di JW, quindi non è strano che JW sia stata invitata a casa Simental per un pigiama party, insieme ad altre due ragazze Testimoni – sorelle – anche loro della stessa età.

Non c’era alcun sentore di quello che stava per accadere quel 15 luglio. Gli eventi di quel giorno avrebbero cambiato per sempre la vita della giovane JW e della sua famiglia.

Se solo fossero stati avvisati.

La Lettera Watchtower del 1997

Il 14 Marzo 1997, il quartier generale della Watchtower di New York inviò una lettera a tutte le congregazioni dei Testimoni di Geova per informarli che l’organizzazione era a conoscenza del fatto che alcuni pedofili ricoprivano importanti incarichi all’interno della chiesa.

Una settimana dopo nacque JW.

Gilbert Simental era già un noto pedofilo. Gli Anziani locali e l’organizzazione Watchtower erano ben consapevoli delle accuse contro quest’uomo. Ma queste informazioni sono state tenute nascoste ai genitori di JW e ai suoi piccoli amici. Non hanno visto arrivare la catastrofe.

Potrebbe essere possibile che alcuni colpevoli di molestie su minori fossero o stiano servendo come Anziani, Servitori di Ministero o Pionieri Regolari o Speciali. Altri potrebbero essere stati colpevoli di molestie su minori prima di essere battezzati. I Corpi degli Anziani non dovrebbero interrogare gli individui. Tuttavia, il Corpo degli Anziani dovrebbe discutere di questo argomento e fornire alla Società un rapporto su chiunque stia attualmente prestando servizio o in precedenza ricoprisse una posizione nominata dalla Società nella vostra congregazione che è stato riconosciuto colpevole in passato di molestie su minori .
Lettera agli Anziani del 14 marzo 1997

La lettera della Watchtower rivelava che l’organizzazione stava accumulando un elenco dettagliato di molestatori di minori e delle loro vittime, ma non con l’intento di riferirlo alle forze dell’ordine o alle agenzie di protezione dei minori. Tutte le questioni relative alla molestie di bambini dovevano essere gestite internamente.

Secondo il procuratore penale di Riverside Burke Strunsky, “Questo caso riguarda una serie sfrenata di molestie da parte dell’imputato, Gilbert Simental. Ha sfruttato l’innocenza e la fiducia del pigiama party di sua figlia accarezzando sessualmente i suoi amici d’infanzia. Tre bambine, Holly* di nove anni, sua sorella Amy* di dieci anni e Laura* di nove anni sono state affidate alle cure di Simental, un membro della congregazione locale dei Testimoni di Geova e un caro amico di famiglia.“                                                                      *[i nomi sono stati cambiati]

Simental iniziò i suoi crimini in pieno giorno, nella sua piscina con la moglie lì vicino, apparentemente inconsapevole che suo marito stesse usando l’acqua per nascondere ciò che stava facendo con le sue mani. Al calar della notte, i suoi crimini si intensificarono fino all’assalto sessuale premeditato di tre ragazze innocenti che erano già in stato di choc per gli eventi precedenti.

Strunsky, ora giudice della Corte Suprema della California, ha scritto un libro intitolato: The Humanity of Justice, in cui descrive alcuni dei crimini più eclatanti che ha perseguito per conto dell’ufficio del Procuratore Distrettuale della Contea di Riverside.

Il capitolo 7 di questo libro è interamente dedicato alle atrocità di Gilbert Simental e al conseguente ostacolo alla giustizia da parte degli Anziani Testimoni di Geova coinvolti.

L’insabbiamento

I crimini commessi da Simental il 15 Luglio 2006 lasciarono le ragazze in uno stato di confusione e incredulità. Fortunatamente, due ragazze erano sorelle e un mese dopo il pigiama party, avvicinarono timidamente i loro genitori e rivelarono ciò che era accaduto a casa Simental.

Si fecero reciprocamente forza e decisero di chiedere aiuto. Non solo le ragazze avevano paura di quell’uomo per doverlo incontrare nell’ambiente della loro chiesa, ma la figlia di Simental frequentava la loro stessa scuola, il che significava che lo avrebbero visto anche lì. Capirono che dovevano fare qualcosa.

I genitori delle ragazze erano Testimoni di Geova attivi, quindi fecero quello che ogni Testimone è tenuto a fare quando c’è un problema: chiamarono gli Anziani. Pensavano forse che il clero della congregazione potesse proteggere le loro ragazze entro i confini della congregazione. Tuttavia, gli Anziani non hanno alcuna autorità a scuola. Così la loro madre chiamò il preside della scuola, non sapendo che insegnanti e funzionari scolastici hanno l’obbligo di denuncia.

Il preside contattò immediatamente le forze dell’ordine. Fu avviata un’indagine penale sulle accuse contro Simental.

Nel frattempo, gli Anziani della congregazione condussero le proprie indagini interne sui crimini commessi, parlando sia con Simental che con i suoi accusatori. Nel corso della loro indagine, Simental confessò alcune delle accuse contro di lui, ma riuscì a convincere gli Anziani della congregazione di essere pentito. Di conseguenza, fu “ripreso”, l’equivalente Testimone di Geova di un buffetto sulla guancia.

Quando la polizia lo convocò, tuttavia, Simental si rese improvvisamente conto che la sua confessione avrebbe potuto spedirlo in prigione per il resto della sua vita.

L’organizzazione Watchtower e gli Anziani locali non volevano che ciò accadesse. Gli Anziani della Congregazione John Vaughn e Andrew Sinay, sotto severi ordini procedurali dalla Watchtower di New York, furono chiamati in giudizio per testimoniare.

Si rifiutarono. Il 15 Febbraio 2008, l’avvocato di Simental presentò una mozione per annullare la citazione di Sinay. Una settimana dopo, presentò un’altra mozione, questa volta per impedire a Vaughn di testimoniare.

L’avvocato di Simental ha sostenuto che la sua confessione ai due Anziani era una discussione confidenziale, protetta dal privilegio clero-penitente.

La legge e il Procuratore Strunsky hanno visto le cose in maniera diversa:
Le confessioni di un pedofilo non dovrebbero … mai essere trattate come informazioni classificate inammissibili in un tribunale … Nei miei anni come procuratore in casi di abuso di minori, ho imparato che non esiste una comunità di fede, che si tratti di una chiesa, una sinagoga, una moschea, o tempio che è completamente preparato per affrontare questi casi; qualcuno che ha l’impulso perverso di abusare sessualmente dei bambini ha bisogno di un intervento professionale. Il rifiuto delle istituzioni religiose di portare alla luce il crimine lascia il bambino innocente a vivere in silenzioso dolore, confusione e vergogna.
The Humanity of Justice by Burke Strunsky

La strategia di Strunsky

Molto prima che fosse avviata una causa civile contro la Watchtower e le Congregazioni coinvolte in questo crimine, gli Anziani coinvolti in questo caso invocarono il privilegio confessionale del clero-penitente.

In effetti, ciò equivaleva ad un ostacolo alla giustizia, incorniciato con la libertà di religione del Primo Emendamento degli Stati Uniti. Il problema è che Gilbert Simental non aveva contattato di sua iniziativa gli Anziani della congregazione per confessare i suoi crimini.

Era stato scoperto e quindi interrogato dagli Anziani in seguito alle accuse mosse contro di lui.

Le due sorelle che erano amiche di JW avvicinarono i loro genitori, che convocarono gli Anziani invece della polizia. Gli Anziani condussero le loro indagini sui crimini, un fatto che per definizione esclude le loro conversazioni con Simental dal privilegio clero-penitente.

Per quanto chiari questi fatti siano apparsi in tribunale, il procuratore Strunsky aveva bisogno di altro. Voleva prove inoppugnabili che gli Anziani di un cosiddetto Comitato Giudiziario confidenziale condividano informazioni sulla confessione di Simental con altri Anziani, nella stessa congregazione o altrove.

Tale prova fu trovata nel manuale segreto degli Anziani della Watchtower, Prestate attenzione a voi stessi e a tutto il gregge.

Prima della disponibilità pubblica di manuali altamente riservati e lettere delle politiche dell’organizzazione dei Testimoni di Geova, gli avvocati che rappresentavano le vittime dovevano fare affidamento su altri avvocati che presentavano casi simili in giurisdizioni separate. Strunsky ha ottenuto il libro “Prestate attenzione” da avvocati che rappresentano altre vittime di abusi negli Stati Uniti. Ha trovato le prove necessarie per costringere i due Anziani non cooperativi a testimoniare.

Conoscendo le procedure e i protocolli interni dei comitati giudiziari, ho potuto porre a questi testimoni resistenti i tipi di domande dettagliate che si sperava portassero alla verità. Senza questo libro non avrei mai potuto scoprire i protocolli delle udienze disciplinari dell’organizzazione”
The Humanity of Justice – Burke Strunsky

Sotto giuramento, l’Anziano Andrew Sinay è stato ripetutamente interrogato sulla politica dei Testimoni di Geova di trasmettere le note e il resoconto di un comitato giudiziario a un secondo comitato giudiziario, noto come “comitato di appello”. Il Comitato di Appello è composto da almeno tre diversi Anziani, di solito appartenenti a diverse congregazioni. Questi uomini hanno accesso a tutte le note e gli archivi di un caso di disassociazione in cui l’imputato esercita il suo diritto di appellarsi contro la decisione degli Anziani.

Il giudice Dickerson ordinò a Sinay di rispondere alle domande puntuali di Strunsky, che rivelavano che il contenuto dei procedimenti giudiziari dei Testimoni non poteva essere qualificato come comunicazione clericale. Neanche lontanamente.

Sinay ammise anche che era prassi degli Anziani inviare copie di note, moduli di disassociazione e altra documentazione al quartier generale della Watchtower a New York, dove gli uffici legali e di servizio raccolgono ed elaborano questi dati.

Come conseguenza di ciò, gli Anziani furono costretti contro la loro volontà a testimoniare contro Simental, portando alla sua condanna.

Gilbert Simental è stato dichiarato colpevole di tre atti lascivi e osceni su un bambino di età inferiore ai 14 anni. Nel 2008 è stato condannato a 45 anni per i suoi crimini. Alla sua udienza di condanna, un considerevole gruppo di Testimoni di Geova ha dimostrato solidarietà a Simental, facendo appello a una pena più indulgente. JW e i suoi genitori furono trattati come se avessero infranto il codice del silenzio della congregazione.

Le conseguenze del processo penale

Prima del processo penale, il 12 Agosto 2006, gli Anziani della congregazione avevano annunciato che Simental era stato ripreso pubblicamente. Una fonte di JWSurvey ha confermato che la riprensione era per “condotta dissoluta”.

Gli Anziani hanno ritenuto che Simental fosse un molestatore di bambini pentito che non meritava di essere disassociato, nonostante avesse confessato numerosi abusi sessuali su minori.

Ulteriori prove sono emerse durante il processo penale che collegano Simental all’abuso di diverse vittime più di 30 anni prima del suo arresto.

La nipote di Simental ha detto agli investigatori che l’aveva molestata quando aveva sette anni. Tuttavia, la giuria non ha accolto queste prove, poiché il processo era già iniziato. Alla fine, l’accusa aveva prove sufficienti per condannarlo anche senza le nuove vittime scoperte.

Il processo civile: JW contro Watchtower

Simental presentò appello, perse il caso e fu mandato in prigione. Sua moglie è stata costretta a separarsi o perdere la custodia dei propri figli.

Nel frattempo, i genitori di JW volevano risposte. Perché un noto pedofilo è stato nominato Servitore di Ministero nel 1993, poi Anziano nel 1996? Perché è rimasto senza supervisione in contatto di così tanti bambini, non solo dei suoi? Perché è stato “ripreso” solo dopo essere stato condannato per molteplici atti lascivi e osceni su un bambino?

La famiglia voleva una spiegazione.

Dopo numerosi tentativi di comunicare con il quartier generale della Watchtower a New York, i genitori di JW furono lasciati senza risposte, isolati, ostracizzati. Sapevano che la Watchtower stava nascondendo montagne di prove legate a Simental, ma non avrebbero rilasciato nulla di tutto ciò alla famiglia.

Gli Anziani si sono nuovamente incontrati con Simental nel 2009, formando un altro comitato giudiziario interno mentre il pedofilo era dietro le sbarre. Ha fatto appello. La famiglia di JW ha cercato una rappresentanza legale. Il 19 Maggio 2010, Gilbert Simental è stato infine disassociato, quasi quattro anni dopo aver molestato più ragazze.

Quando fu intrapresa questa azione, era ormai troppo tardi. Il danno era stato fatto e le domande sono rimaste senza risposta.

C’era solo un modo per risolvere la questione: portare la Watchtower in tribunale.

Nel 2013, la famiglia di JW ha intentato una causa civile contro la Congregazione dei Testimoni di Geova di Mountain View, la Congregazione di French Valley, la Watchtower Bible and Tract Society di New York e la Congregazione cristiana dei Testimoni di Geova.

Era l’unico modo per ottenere risposte.

Per cinque anni, la Watchtower ha combattuto energicamente contro JW e la sua famiglia, rifiutando di consegnare decine di documenti pertinenti al caso e rivelando l’epidemia di abusi sui minori all’interno dell’organizzazione dei Testimoni di Geova.
La Corte Suprema della California di Riverside si è pronunciata a favore di JW e le ha assegnato un giudizio di default superiore a 4 milioni di dollari. La Watchtower ha presentato più appelli, perdendo ogni volta. La Watchtower è stata costretta ad acquistare un’obbligazione per $ 6.024.228,58 dalla Travelers Insurance Company  per garantire il giudizio durante l’appello.

In un ultimo sussulto di disperazione, la Watchtower ha presentato appello alla massima corte degli Stati Uniti: la Corte suprema. Nella seconda parte di questo articolo, esamineremo questo appello e la mozione di opposizione presentata dagli avvocati di JW.

Il 1° Febbraio 2012, il pedofilo condannato Gilbert Simental è stato reintegrato nella Congregazione dei Testimoni di Geova di Mountain View. Rimane in prigione.

L’unico modo in cui possiamo fare la differenza è mettere da parte le nostre paure e lottare per ciò che è giusto.”
un messaggio dei sopravvissuti agli abusi

Fonte:jwanalyze  Roberto

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a quovadis.aps@gmail.com

SOSTIENI QUO VADIS a.p.s.
Come fare?  Vedi sotto  Grazie!


SOSTIENI QUOVADIS
Torna ai contenuti