Germania Ostracismo - Le vittime dei testimoni di Geova - Quo Vadis aps

Vai ai contenuti
  
30 luglio 2019

È di ieri questo articolo di Gerhard Lehrke, caporedattore del Berliner Kurier e Berliner Zeitung.
Anche in Germania si solleva il dibattito pubblico intorno all’ostracismo.

La ragazza della foto è proprio Sophie, una dei due Testimoni intervistati dal giornalista.

Ecco a voi la traduzione dell’articolo, con il link all’originale (per leggere l’originale dovete registrarvi alla testata giornalistica, la registrazione è gratuita).

GERMANIA OSTRACISMO -
LE VITTIME DI GEOVA – QUI CI SONO DUE TESTIMONI

Berlino -"Papà, non voglio più alcun contatto con te."
Con questa frase della diciassettenne Sophie iniziò per la giovane donna un periodo di sofferenza.
Perché come membro appena battezzato dei "Testimoni di Geova" ha interrotto la relazione con suo padre, che era stato espulso dalla setta, ma non poteva farcela.

 
Oggi, sette anni dopo, non è più membro e aiuta altri fuoriusciti.
"Ho pianto quasi ogni giorno perché ero un papà", dice l'impiegato.
Dopo un anno e mezzo, ha tirato la linea, lasciando la controversa comunità religiosa in cui non si celebrano feste "pagane" come compleanni o Natale.

Ne ha pagato il prezzo: nessun collegamento con sua madre e molte altre persone che sono rimaste nella setta.

Era stanca di non avere contatti non solo con suo padre, ma anche con la sua migliore amica.
"Come membro, sei tenuto a trattare solo con altri membri."

Se uno esce, rimane solo.

Fortunatamente, prima di lasciare il paese, fece due elenchi di chi era importante per lei dentro e fuori la setta - e i testimoni si sarebbero persi.

Sophie Jones: "Inoltre, non capivo molto, ad esempio, perché ci fosse proibito usare le trasfusioni di sangue, che non avrebbero dovuto abortire una donna se fosse incinta dopo uno stupro. Il divorzio è ammesso solo per adulterio, ma non se un uomo ha abusato della moglie”.

"I nuovi testimoni di Geova sono principalmente figli di membri"

I Testimoni di Geova hanno intorno ai 160mila membri in Germania, riferisce Stefan Barnikow (40 anni), fuoriuscito e membro fondatore nel 2018 di "Aiuto per le vittime JW": "Vogliamo essere particolarmente in contatto con i fuoriusciti.

Come ex membri, comprendiamo i loro bisogni: le altre persone difficilmente possono credere alle conseguenze dell’eclusione sociale degli apostati.

Arrivano al punto che alcuni vogliono uccidersi.

Possiamo accompagnare le persone, attraverso la nostra rete, e indirizzarli a psicologi che ne hanno familiarità [con la questione].
" La maggior parte dei nuovi membri della setta non sono reclutati da fuori, sebbene i testimoni siano noti per le loro apparizioni pubbliche con la rivista “La Torre di Guardia".
Barnikov: "I nuovi testimoni sono principalmente figli di altri adepti.”

Link all’originale: https://www.berliner-kurier.de/berlin/kiez---stadt/die-opfer-jehovas-hier-packen-zwei-zeugen-aus-32927144

Eliseo
fonte: BLOG TESTIMONI DI GEOVA CONSAPEVOLI

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a quovadis.aps@gmail.com

SOSTIENI QUO VADIS a.p.s.
Come fare?  Vedi sotto  Grazie!
SOSTIENI QUOVADIS
Torna ai contenuti