Avrei voluto - Quo Vadis aps casa

Vai ai contenuti
Non basta solo la voglia di scrivere nel blog, serve anche il tempo, ed io il tempo per scrivere me lo sono preso - per inserire ogni giorno un’informazione, una notizia, un avvenimento, una novità, una sensazione, un’ esperienza, una spiegazione, una risposta a una tua domanda.

 
AVREI VOLUTO…
 
comunicarti tante altre cose…

 
Avrei volutoscriverti, delle oltre 100 conferenze che sono riuscito a tenere in diverse città…..
 
Avrei voluto parlarti degli incontri avuti con alcuni giudici, politici, avvocati, sociologi, biblisti, teologi, storici, vaticanisti, vescovi, sacerdoti, giornalisti, TV,  personaggi dello spettacolo.
 
Avrei volutorenderti partecipe delle migliaia di email di richieste d’aiuto che ho ricevuto.
 
incluse le richieste di centinaia di donne che hanno telefonato, per esternare una sofferenza indescrivibile, e per chiedere "cosa fare"
 
Avrei volutocondividere con te, la tenerezza di tanti giovani che mi hanno chiamato in anonimo (perchè ancora nella setta) e aprendo il loro cuore e mi hanno chiesto: ”come posso fare a uscrire senza perdere mio padre, mia madre?

 
A VOLTE LO HANNO FATTO ANCHE PIANGENDO  - sento ancora la loro voce e mi si stringe il cuore!
 

Avrei volutofarti vedere le migliaia di foto con tutti i personaggi con cui mi sono incontrato, e soprattutto con tantissimi di voi che sono venuti a trovarmi nella nostra Sede Nazionale di Modena di Qu Vadis a.p.s..
 
Avrei volutoinserire nel web tutti i video degli incontri, e delle conferenze, e farti sentire in diretta tutte le domande dei presenti, farti notare la loro sentita partecipazione.
 
Avrei volutoparlarti da tempo, della costanza, dell’abnegazione e dell’entusiasmo con cui ho portato avanti questa lotta amorevole che ho dovuto affrontare tra mille problemi personali e famigliari.

Spero solo di essere riuscito a trasmettere il vivo e sincero desiderio che mi ha sempre accompagnato a fare tutto quello che sto facendo e cioè aiutare più persone possibile a non cadere vittime di organizzazioni devianti, e aiutare tutti coloro che desiderano a uscirne indenni.
 
Soprattutto ho cercato di recare conforto a chi sta soffrendo in silenzio un brutale OSTRACISMO che li spinge alla morte sociale e in alcuni casi la morte fisica.
 

Avrei volutodescriverti sin dai primi giorni il lavoro svolto nella Sede e la mole di lavoro che sta coinvolgendo tutti i collaboratori di Quo Vadis a.p.s.
 
 
NON HO ANCORA RICEVUTO RISPOSTA!
 
Alcuni di voi mi hanno scritto ultimamente dicendomi:
signor Politi lei non mi ha ancora risposto – forse proprio tu che stai leggendo!
 
 

Ci sono rimasto molto male “credimi”.
 
Anche a te avrei volutodirti quanto mi dispiace!
 
 
Ma ti prego: non arrenderti davanti a una mia mancata risposta in FB,
oppure in MESSENGER o a una email di posta elettronica@
 
 

Come puoi vedere Quo Vadis a.p.s. sta lavorando giorno dopo giorno, per il completamento del nuovo blog, inoltre ci stiamo strutturando e il nuovo esecutivo comprenderà, psicoterapeuti, avvocati, assistenti spirituali, e altre mansioni e competenze, che metteranno a disposizione tutti i giorni, a favore di tutti coloro che ci chiameranno.

 
Fai un ulteriore sforzo e chiama!
 
Oppure invia una richiesta,
in fondo alla Home di questa pagina
troverai lo spazio per farlo.
 

Stanne certo riceverai una risposta al più presto.
 
 
 
Grazie!
 
 
Permettimi di esprimere con tutto il cuore,
un grazie per avermi sostenuto in questa missione
sin dall’inizio, e perchè continuate ancora a farlo ogni giorno.

 
Ma soprattutto grazie a chi dietro le quinte,
ha dato vita a Quo Vadis a.p.s.
e la sta aiutando giorno dopo giorno a farla crescere.

 
 
Il presidente
 
Rocco Politi
Torna ai contenuti